Attualità
stampa

Cossato, chiesti chiarimenti sui rifiuti pericolosi

La Conferenza dei servizi in Provincia vuole alcune integrazioni

Parole chiave: cossato (231), masseria (3), provincia (14), rifiuti pericolosi (3)
Cossato, chiesti chiarimenti sui rifiuti pericolosi

Prima battuta d’arresto per l’iter che riguarda l’autorizzazione allo stoccaggio di rifiuti speciali pericolosi richiesta dalla ditta Eva Nigro di Cossato.

Ieri mattina la Conferenza dei servizi ha chiesto all’azienda di produrre integrazioni, che dovranno essere presentate entro 30 giorni. Spiega il sindaco Claudio Corradino: «La Provincia ha chiesto alcuni chiarimenti a proposito di una tettoia e di alcune opere murarie che devono essere realizzate. Nel progetto però mancavano alcune specificazioni. Io e gli altri sindaci faremo la nostra parte per tutelare tutti: l’autorizzazione sarà data solo se saranno rispettate tutte le norme».

I rifiuti pericolosi di cui si chiede l’autorizzazione allo stoccaggio sono prodotti che si trovano nelle officine. Il responsabile del procedimento, Graziano Stevanin, spiega: «Si tratta per esempio di oli esausti, batterie dei veicoli, stracci e indumenti utilizzati nelle officine. La messa in riserva non prevede il trattamento dei rifiuti, che invece è un’attività che può comportare rischi. Lo stoccaggio è la fase che causa meno problemi, purché sia fatta seguendo tutte le prescrizioni richieste».

I residenti della zona però sono molto preoccupati, e nei giorni scorsi hanno presentato al sindaco una raccolta firme in cui chiedono il suo impegno a salvaguardare la salute pubblica. Dice Corradino: «Senz’altro tutelerò gli interessi dei residenti. Come amministrazione comunale stiamo vigilando e aspettiamo l’esito della Conferenza dei servizi. La prossima riunione in cui saranno esaminati i chiarimenti è fissata per settembre».

Cossato, chiesti chiarimenti sui rifiuti pericolosi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento