Sport
stampa

Basket, Angelico cade a Scafati 94-80

Sorprendente ko dei rossoblu, primi, in casa dell'ultima dell'ultima della classe

Parole chiave: basket (328), serie A2 (113), angelico (356), scafati (10)
Sorprendente ko per l'Angelico a Scafati [www.pallacanestrobiella.it]

Si ferma sul campo del fanalino di coda GIVOVA Scafati la corsa dell'Angelico Biella nel campionato di A2 Ovest. Non è bastato ai rossoblù un Mike Hall da 27 punti, 14 rimbalzi, 5 assisti e 41 di valutazione per espugnare il Pala Mangano. Reduci da tre vittorie consecutive, tutte ottenute al Forum, i lanieri pagano un inizio di partita molto sotto tono: dopo 4'20" di partita infatti capitan De Vico e compagni sono già sotto 2-11. Biella resta a guardare una Scafati scesa in campo con un solo straniero (Linton Johnson out per infortunio) ma desiderosa di riscatto e finisce addirittura a -12 dopo 8' (26-14), divario che una tripla di Wheatle e 2 punti a testa di FERGUSON e Wheatle si riduce fino al -7 (28-21) della prima sirena. Scafati resta padrona della partita, con Fantoni ed Ammanato che dominano sotto i tabelloni, contro un Tessitori semplicemente rimasto negli spogliatoi. I padroni di casa tornano a +12 a 7'30" dalla pausa lunga (35-23).  Hall inizia a suonare la carica, ma è l'unico tra i rossoblù a graffiare in attacco, così la squadra dello "Sceriffo" Perdichizzi non fa fatica a mantenere la doppia cifra di vantaggio (49-38 all'intervallo lungo).  Biella si affida alle sue due stelle USA per tentare la rimonta: FERGUSON (12 punti) ed Hall segnano 19 dei 26 punti con i quali l'Angelico si porta fino al 66-64 della terza sirena, anche se i rossoblù perdono Tessitori, autore di 5 falli in soli 12' sul parquet. Hall non si ferma più e porta i suoi addirittura sul 70-70. Proprio quando l'inerzia del match sembrava però aver cambiato padrone, Scafati trova un guizzo con le triple di Naimy e Baldassarre che valgono un 11-0 decisivo a metà periodo. I rossoblù prima perdono Udom e De Vico per cinque falli, poi la testa, con FERGUSON che si fa fischiare un tecnico sull'81-72. La squadra di Carrea sciupa un occasione per prolungare la propria fuga. Una sconfitta ci sta, ma i rossoblù devono fare mea colpa per un approccio troppo soft ad un match che era alla portata. Non c'è tempo per rammaricarsi però, perché tra 72 ore i rossoblù sono attesi dal derby sul campo della Junior Novipiù Casale. Coach Michele Carrea ha parlato così dopo il ko: "Siamo stati senza dubbio superficiali nell'approccio alla partita, riuscendo poi a produrre un bel recupero ma giocando in modo frenetico, senza sfruttare i vantaggi che il campo ci concedeva, ma affidandoci quasi solamente alle giocate di talento di Hall e FERGUSON. In difesa siamo stati insufficienti, lasciando che Naimy sfruttasse al meglio tutti i vantaggi per se e per i compagni. È un ko che ci può stare su un campo difficile e contro una squadra che aveva estremo bisogno di punti e sono convinto che sia una lezione che ci servirà nel nostro percorso di crescita. Diciamo che abbiamo preso una secchiata d'acqua gelata salutare in piena faccia. L'importante è non ripetere due volte consecutive gli stessi errori". 

PAGELLE

ANGELICO BIELLA 4.5. Il pericolo era dietro l'angolo e la squadra non ha saputo evitarlo, con un inizio di partita troppo superficiale. L'occasione per riscattarsi già tra 48 ore. VENUTO 5.5. Chiude con 8 punti e 3 recuperi, ma in difesa non è stato incisivo come al solito. Spesso poi la palla ha girato lontano dalle sue mani. 

FERGUSON 5. Ok i 22 punti, ma li realizza con un modesto 7/17 al tiro e soprattutto 0 punti nel quarto periodo, con tanti errori e un tecnico che ha pesato sul risultato finale. 

DE VICO 5. Ha faticato non poco contro la fisicità di Crow e Baldassarre. In più per lui una serata da dimenticare al tiro, chiusa con 2/11 dal campo ed il quinto fallo a 4' dalla fine. 

HALL 7.5. Uno spettacolo per chi ha visto la partita: 27 punti con 9/17 al tiro, 15 rimbalzi, 5 assist, 5 falli subiti e 41 di valutazione. Peccato che nemmeno un campione come lui possa vincere le partite da solo. 

TESSITORI 4. Inizio da incubo contro l'esperto Fantoni, che lo surclassa sui due lati del campo. Poi ragisce, ma il solito problema di gestione dei falli (complice una terna fiscale) gli impedisce di stare in campo più di 12'. Una lezione che gli servirà per crescere ancora. 

UDOM 6. Senza infamia nè lode. Impatto fisico come sempre importante, ma gestione dei falli deficitaria, con soli 19' sul parquet. Senza Tex la sua presenza era ancora più importante. 

WHEATLE 5.5. Gioca 26' con tanti alti e bassi. Si prende un paio di triple in faccia da Naimy, poi ragisce ma senza riuscire ad essere graffiante come potrebbe. 

ALLENATORE. MICHELE CARREA 5. Stavolta la coperta corta è stata la sua, con i problemi di falli che hanno accorciato le rotazioni. L'inizio di partita però è stato superficiale, il contrario di ciò che sarebbero servito e probabilmente bastato per conquistare l'ennesimo successo. 

TABELLINO 

GIVOVA SCAFATI-ANGELICO BIELLA 94-80 (28-21; 49-38; 66-64). 

SCAFATI. Perez, Naimy 19, Crow 13, Ammanato 16, Fantoni 14, Panzini 1, Santiangeli 13, Baldassarre 18. Ne: Matrone, Di Palma. Allenatore: Giovanni Perdichizzi. 

BIELLA. Venuto 8, Ferguson 22, De Vico 7, Hall 27, Tessitori 2, Pollone, Wheatle 6, Udom 8. Ne: Massone, Pasqualini, Rattalino. Allenatore: Michele Carrea. 

Basket, Angelico cade a Scafati 94-80
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.