Sport
stampa

Basket, playoff: buona la prima per l'Angelico

Verona cade 83-76 sotto i colpi di un Hall da 31 punti. Martedì alle 20,30 gara 2 sempre al Forum

Parole chiave: basket (373), playoff (59), serie A2 (137), angelico (395), verona (12), hall (34)
Mike Hall, immarcabile

Uno a zero palla al centro. L'Angelico inizia bene la serie play off degli ottavi di finale contro la Tezenis Verona, battendola 83-76 al Forum e conquistando la prima ‎delle tre tappe che varranno l'accesso ai quarti. Una prestazione offensiva di altissimo livello di Mike Hall (autore di 31 punti) ed un impatto a rimbalzo d'attacco impressionante nel secondo tempo (12-2 per i rossoblu) hanno deciso un match iniziato meglio dagli ospiti (5-10 dopo 3'), poi preso in mano da capitan De Vico e compagni, capaci di volare sul +15 in apertura di secondo periodo con le giocate di Hall (29-14 con un parziale di 24-4 in 8'). L'impatto fisico di Verona è stato quello che lo staff laniero si aspettava e la Tezenis infatti, per nulla intimorita dai rossoblu, è stata capace di tornare sul -5 (35-30) in appena 6'. A spezzare un equilibrio che sembrava destinato a durare fino alla fine, ci ha ‎pensato il "solito" Marco Venuto, con due triple che hanno ridato coraggio ai compagni a metà del terzo periodo. Altre tre, una a testa per Ferguson, Hall e De Vico, hanno indirizzato definitivamente il match con un rassicurante 69-54 alla terza sirena. Nel quarto periodo brava la squadra di Carrea a gestire il vantaggio, con il pensiero che via via è andato a gara 2, in programma già tra 48 ore sempre al Forum. Coach Michele Carrea è già focalizzato sulla sfida che potrebbe dare il 2-0 ai suoi, parlando di quello che Biella dovrà necessariamente fare meglio rispetto all'esordio: «Abbiamo sbagliato almeno 6/7 tiri che in una serie play off non devono essere sbagliati, perciò dovremo essere più bravi a punire con efficacia gli spazi che Hall e Ferguson creano per i compagni. Diversamente, in una serie a cinque partite, rischiamo di diventare prevedibili». ‎A far pendere la bilancia dalla parte dei rossoblu è stata secondo il coach ospite Dalmonte la lotta a rimbalzo: «Nel primo tempo Biella ha preso appena 3 rimbalzi in attacco, nel secondo 12. È chiaro che questo aspetto è stato determinante nella nostra sconfitta, ma siamo solo a gara 1 e tra 48 ore sapremo benissimo cosa non concedere ai nostri avversari». Un giorno per recuperare le energie, un altro per studiare nei minimi dettagli come mettere in difficoltà una squadra lunghissima nelle rotazioni. I rossoblu hanno una missione, mantenere inviolato il Forum. TABELLINOANGELICO BIELLA-TEZENIS VERONA 83-76 (25-14; 41-34; 71-54). Biella. Venuto 11, Ferguson 15, De Vico 8, Hall 31, Tessitori 6, Pollone L. 2, Wheatle 2, Udom 8, Rattalino, . Ne: Pollone M., Pasqualini, Massone. Allenatore: Michele Carrea. Verona. Robinson 12, Portannese 14, Frazier 14, Totè 9, Diliegro 4,  Amato 7, Boscagin, Pini 5, Rovatti, . Ne: Guglielmi. Allenatore: Luca Dalmonte. PAGELLE ANGELICO BIELLA-TEZENIS VERONAVENUTO 7.5. Tiene botta contro Portannese e Robinson, patisce solo la rapidità di Frazier, ma fa giocare bene la squadra e nel momento decisivo piazza due triple che tagliano le gambe agli ospiti. FERGUSON 7. Fuori giri nel primo quarto, bravo a ritararsi nella mini pausa. Decisivo nel terzo quarto con 7 punti e con la sua energia fisica ed emotiva. Trascinatore. DE VICO 5.5. Difende come un matto, chiude con 8 punti e 5 falli subiti, ma l'1/7 da tre è da cancellare subito. Gara 2 sarà tutta un'altra musica, volete scommetterci? HALL 9. Semplicemente il miglior giocatore di questa lega. Nel primo quarto mostra subito i muscoli mettendo alle spalle la Tezenis, nel secondo tempo sale di giri a rimbalzo, con 4 offensivi che ne certificano un dominio incontrastabile. TESSITORI‎ 6. Bene a rimbalzo (8 in 20'), piazza una stoppatona da top ten nel quarto periodo. In attacco può e deve fare di più, anche se contro i lunghi veronesi non sarà facile. POLLONE 6.5. Gioca poco (8'), abbastanza per far capire che è nella serie. Nel terzo quarto prende un rimbalzo offensivo, subisce fallo e realizza due liberi. WHEATLE 6. Uno dei pochi rossoblu ad attaccare il ferro con convinzione. Difende bene su Portannese, ma sbaglia due triple liberissimo. Canestri che, come ha detto Carrea, non si possono sbagliare. UDOM 7. Falli a parte (5 in 18') gioca una partita solidissima a rimbalzo (8 catturati) e pulita in attacco. La sensazione è che possa essere una delle chiavi della serie con il suo atletismo. ALLENATORE. MICHELE CARREA 7.5. ‎Piano partita ben preparato e rispettato. I suoi limitano molto Portannese ed Amato e concedono poco a Robinson. L'11/41 da tre è l'unica vera nota stonata della serata. 

Basket, playoff: buona la prima per l'Angelico
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.