Ha suscitato l’interesse anche dei giornali nazionali l’episodio del podista biellese Marco Ascari (nella foto di Carlo Bolla) che sarebbe stato insultato e deriso per il suo peso nella gara internazionale “5 Mulini” a San Vittore Olona. «All’uscita del primo chilometro uno speaker ha cominciato a insultarmi» dichiara l’atleta. «Ha detto che ero obeso e che ero un insulto per lo sport e per l’atletica. Gli organizzatori mi hanno obbligato a uscire e ritirarmi». Molti sui social network i messaggi di solidarietà.

Anche l’Ansa ha battuto la notizia: «Per errore è stato iscritto nella gara agonistica invece che tra gli amatori e per un avvocato biellese, appassionato di atletica ma un po’ sovrappeso, è cominciato uno sfottò che si sarebbe trasformato in insulti. È bufera sui social in difesa di Marco Ascari, che ieri ha partecipato alla gara ‘Cinque Mulini’. Vistolo in azione, uno speaker in tv lo avrebbe definito un “insulto all’atletica” e avrebbe aggiunto “quello che vedete non è sport”. In difesa dell’avvocato si è creata una solidarietà sui social ed è stato creato anche l’hastag #iosonomarcoascari».

Su Il Biellese di martedì 13 febbraio i particolari della vicenda.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome