Venerdì alcuni genitori della scuola elementare di Capoluogo si sono lamentati con la dirigente scolastica e con l’amministrazione comunale per alcuni fatti accaduti in mensa. Dice Adriano Scalise, uno dei familiari dei bambini che pranzano a scuola: «Da tempo e sempre più spesso vengono trovati bicchieri sporchi di sapone per i piatti, stoviglie e posate non troppo pulite e, episodio di oggi (venerdì, ndr), formaggio grattugiato ammuffito. Non siamo più disposti più  ad accettare una simile situazione, perciò la rappresentante di classe ha inviato una lettera formale a Gabriella Badà, la dirigente scolastica». Scalise ha poi avvisato il sindaco Claudio Corradino, che si è subito messo in contatto con la So.ri.so, la società che gestisce i pasti a scuola.

Commenta Corradino: «L’usura della lavastoviglie ha provocato questo grave disagio. Ringrazio il genitore che l’ha segnalato, perché se non venissimo informati non potremmo intervenire. Quando l’ho saputo ho chiesto alla So.ri.so di provvedere, e prontamente i responsabili sono riusciti a individuare il problema. Invitiamo tutti i cittadini a fare lo stesso: in caso di criticità, rivolgetevi subito all’amministrazione».

L’articolo completo è pubblicato sul giornale del 13 marzo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome