Uno spazio e un tempo per il sostegno e per il rinnovo del cammino spirituale e pastorale a sacerdoti e religiosi che lo desiderano o che siano invitati dai loro vescovi o superiori religiosi. È quanto vuole essere “Casa Speranza”, l’edificio posto accanto al monastero “Mater Carmeli” di Biella Chiavazza, che così si rinnova e inizia una nuova prospettiva. A visitare il luogo, invitati da monsignor Gabriele Mana, sono giunti i vescovi del Piemonte in quanto proprio la Conferenza episcopale piemontese e valdostana, la Casa del Giovane del servo di Dio don Enzo Boschetti di Pavia, e i Missionari della Consolata di Torino, in sinergia e in comunione di intenti, promuovono l’“Associazione Casa Speranza”.
Su Il Biellese di venerdì 20 aprile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome