Basket, Biella espugna il Pala Barbuto di Napoli e sale da sola al terzo posto

0
80
Vittoria doveva essere e vittoria è stata. L’Eurotrend espugna 92-62 il Pala Barbuto di Napoli battendo il Cuore Basket, ma non conquista la matematica certezza di chiudere la stagione regolare tra le prime quattro, anche se sale addirittura al terzo posto in solitaria, con due lunghezze di vantaggio, ma una partita da recuperare, sulla coppia Tortona-Legnano.
Ai rossoblù infatti mancano due punti per esser certi del fattore campo nel primo turno play off, in quanto in caso di arrivo a pari punti con Tortona e Legnano i rossoblù sarebbero quinti.
È bastato poco più di un quarto a capitan Ferguson per vincere la debole resistenza di una Napoli anche prima di Caruso e Vangelov, due pedine preziose del quintetto partenopeo.
Il 6-12 iniziale segnato da 10 punti consecutivi di uno scatenato Amedeo Tessitori (16 punti, 6 rimbalzi e 21 di valutazione in 17′) segna già il match, virtualmente chiuso dai rossoblù alla pausa lunga (33-48).
Visto il divario, coach Carrea manda tutti e 11 i propri giocatori in campo, tutti quanti a bersaglio.
Biella chiude con 31/47 da due, 8/21 da tre e 48 rimbalzi.
Coach Carrea ‎non può che essere soddisfatto della terza vittoria consecutiva della sua squadra: «Ci eravamo prefissati di giocare una partita solida e ci siamo riusciti, conquistando due punti preziosi nel nostro cammino».
Un cammino che solo prima del derby contro Tortona sembrava essere tutto in salita, ma che oggi vede una Biella tornata brillante, determinata e sicura dei propri mezzi come quella ammirata per lunghi tratti del girone d’andata.
Giusto il tempo di far ritorno in città, rifare le valigie e prendere il bus che già martedì porterà capitan Ferguson e compagni a Roma, per il recupero del match contro la Virtus che, se vinto, varrebbe la matematica del terzo posto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome