A Pettinengo per la Giornata del rifugiato tre giorni di proiezioni e workshop

0
693
Per la Giornata del rifugiato l’associazione Pacefuturo ha organizzato tre iniziative che si terranno a villa Piazzo, Pettinengo.
• CORTI IN TOUR Il primo appuntamento è in programma oggi alle 21. Villa Piazzo ospiterà per la prima volta la rassegna itinerante di cortometraggi che racconta come si possa costruire coesione sociale attraverso l’intercultura. “Corti in tour” è ideata dalla cooperativa sociale Ruah di Bergamo. I filmati presentati in questo primo tour nazionale sono da 11 anni patrimonio del Festival cinematografico “C’è un tempo per… l’integrazione” e riunisce gli artisti che hanno provato, con il cortometraggio, a raccontare il dialogo interculturale tra persone, famiglie e gruppi di diversa appartenenza residenti nello stesso territorio. Direttore del Festival è Emanuele Cecconello, regista e fotografo biellese.
Durante la serata saranno proiettati 11 cortometraggi prodotti in Italia, Spagna e Messico: “Arabiscus” di Elia Moutamid (Italia), “Camminare all’indietro in via Colombo” di Laura Di Pasquale (Italia), “Il tratto” di Alessandro Stevanon (Italia), “Hiyab” di Xavi Sala (Spagna), “Nel mio paese” di Beppe Manzi ed Erika Ponti (Italia), “La nostra storia” di Lorenzo Latrofa (Italia), “Siamo tutti della stessa tribù” (spot) di Adelio Gregori e Usai Romano, “Gaiwan” di Elia Moutamid (Italia), “Self service (storie di ordinaria integrazione)” di Giovanni Lancellotti (Italia), “Mamon – Monitor Against Mexicans Over Worldwide” di Alejandro Damiani (Messico), “Sponde” di Francesco Laganara (Italia).
• IL WORKSHOP SULL’INTERCULTURA Oggi e domani si terrà il workshop di formazione per operatori e collaboratori nell’accoglienza dei rifugiati. Il tema è l’approccio interculturale nela relazione d’aiuto: se ne parlerà oggi dalle 9 alle 18 e domani dalle 9 alle 12. L’équipe di formatori è composta da Giancarlo Domenghini e Nicola Di Pirro della cooperativa Ruah di Bergamo. Si parlerà di antropologia delle migrazioni, di psicologia e psicosociologia delle migrazioni, di pratiche di relazioni interpersonali con approccio interculturale. Per informazioni 015 8445714.
• DOVE VANNO LE NUVOLE Il terzo e ultimo appuntamento per la Giornata del rifugiato è in programma martedì alle 21, con la proiezione del documentario “Dove vanno le nuvole” di Massimo Ferrari, che sarà presente alla serata. Sottotitolo del documentario è “Quattro mulini a vento in funzione mentre molti altri erigono muri” e racconta quattro modelli di accoglienza a Treviso, Riace, Bologna e Padova. “«l documentario prende una strada che non avremmo mai sospettato all’inizio» scrive il regista Massimo Ferrari «ma che ora ci sembra la sola possibile: un sindaco calabrese, un imprenditore padovano, un professore trevigiano, un regista bolognese si incontrano, a volte senza saperlo nemmeno, in un percorso singolare eppure collettivo, di scelte che forse non cambiano il mondo, ma cambiano i loro mondi e quelli delle persone che accolgono».
Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome