Dopo il ko subito a Torino contro la corazzata Reale Mutua, la Bottega Verde Biella affronta un altra big del girone verde di serie A2, la Bertram Tortona. Il terzo e ultimo match della prima fase di supercoppa è in programma oggi alle 18 al pala Oltre Po di Voghera: sia Biella sia Tortona hanno pochissime chance di passare il turno come miglior seconda, con Torino già matematicamente qualificata alle final eight in virtù dei successi 75-62 contro Tortona e 104-86 contro i rossoblu. La Bottega Verde perciò cercherà di lavorare sull’amalgama del gruppo e sulla condizione fisica dei giocatori, come sottolinea coach Iacopo Squarcina: «Guardiamo prima di tutto a noi stessi, con l’obiettivo di fare un passo in avanti rispetto all’ultimo test. Lavoriamo al completo solo da due settimane, un tempo non certo sufficiente per creare gli automatismi che sono alla base del gioco di squadra. Ecco perché non mi dispiace che tra l’ultimo match di supercoppa e la prima giornata di campionato ci siano tre settimane». La partite contro Casale e Torino hanno dato diverse indicazioni all’allenatore rossoblu: «Quando commettiamo un errore individuale non riusciamo ancora a mascherarlo con il lavoro di squadra» spiega Squarcina «una capacità che dovremo acquisire se vorremo competere a questo livello. La squadra però si sta allenando con impegno ed energia, per questo sono certo che il lavoro pagherà». I più indietro nel gruppo sono al momento Miaschi, Lugic e Hawkins. «A Federico stiamo dando minuti e responsabilità che non ha mai avuto nella sua carriera senior, mentre Lazar è il primo ad arrivare in palestra ma avrà bisogno di tempo per adattarsi al doppio salto di categoria. “Teddy” invece deve solo ritrovare confidenza con il parquet dopo tre anni di quasi inattività e adeguare il suo gioco al metro arbitrale e al timing europeo».

GLI AVVERSARI
Dopo una stagione molto al di sotto delle aspettative (Tortona era fuori dai play off al momento dello stop per Covid), la Bertram ha rilanciato le proprie ambizioni di serie A ed è, con Torino, la favorita per il salto di categoria. La società ha confermato coach Ramondino e con lui quattro giocatori, i play Tavernelli e Mascolo, la guardia USA Sanders, l’ala Severini. Quattro gli innesti, tutti di grande qualità: la guardia Lorenzo Ambrosin da Agrigento, l’ala italo argentina Augustin Fabi da Udine, l’ala/pivot Giulio Gazzotti da Udine (ma in precedenza per cinque stagioni in A con 143 presenze) e il pivot Jalen Cannon da Rieti. Completano un roster completo in ogni ruolo il pivot classe ’99 Morgillo da Verona e la guardia classe 2000 Matteo Graziani dall’Eurobasket Roma.

BERTRAM TORTONA-BOTTEGA VERDE BIELLA Palla a due oggi ore 18, Pala Oltre Po, Voghera

TORTONA. QUINTETTO: Mascolo, Sanders, Fabi, Severini, Cannon. PANCHINA: Tavernelli, Graziani, Ambrosin, Gazzotti, Morgillo. Allenatore: Marco Ramondino.
BIELLA. QUINTETTO: Laganà, Miaschi, Pollone, Hawkins, Wojciechowski. PANCHINA: Berdini, Bertetti, Lugic, Vincini, Barbante. Allenatore: Iacopo Squarcina.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome