Biella, applicazione Dpcm: la Polizia locale intensifica i controlli in parchi e giardini

0
601

Durante l’attività ispettiva svolta ieri sono state denunciate dieci persone

Dopo i controlli a bar e ristornati della città, la Polizia locale del Comune di Biella ha intensificato nelle ultime ore i controlli in parchi e giardini per verificare la corretta applicazione del decreto ministeriale e per evitare assembramenti. Al termine dell’attività ispettiva sono state denunciate dieci persone che non hanno saputo fornire giustificazioni sulla loro presenza in gruppo.
Le prime quattro denunce sono scattate al parco Vittorio Emanuele II di via Delleani, quattro persone sono state denunciate per non aver rispettato l’articolo 1 del Dpcm relativo agli spostamenti e per false dichiarazioni. Altre quattro denunce sono scattate ai giardini Zumaglini per altrettante persone che non avevano un giustificato motivo per stazionare in gruppo. Alle 19,15 una pattuglia della Polizia locale è poi intervenuta per dirimere un litigio nelle vicinanze di via Tripoli: due persone sono state denunciate. Ieri sera, fino alle 22,30, i controlli sono proseguiti per verificare questa volta le chiusure degli esercizi pubblici: tutto è risultato in regola.
Dice il vicesindaco e assessore alla Polizia locale Giacomo Moscarola: «Anche la Polizia locale del Comune di Biella sta partecipando fattivamente al controllo del rispetto delle prescrizioni contenute nei vari decreti. Si ricorda pertanto di uscire solo per un giustificato motivo e per il più breve tempo possibile».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome