Grande interesse anche per la mostra sul Ferragosto Andornese con 500 visitatori

Il viaggio virtuale della mostra Monet+Van Gogh ha catturato l’attenzione dei biellesi e non solo, viste le richieste giunte anche da fuori provincia con presenze da tutto il Piemonte e dalle province di Milano e Pavia. In poco più di un mese Museo del Territorio Biellese e Next Exhibition srl hanno già fatto registrare quasi mille prenotazioni. Nel dettaglio i biglietti prenotati dall’apertura ufficiale dello scorso 5 giugno sono 947. Oltre 700 i tagliandi già venduti e utilizzati per l’accesso alle sale, con un continuo crescendo di prenotazioni on line. Si ricorda che la mostra proseguirà fino al 5 dicembre 2021.
Sta riscuotendo grande interesse anche la mostra, gratuita al piano terreno del Museo del Territorio, dedicata al Ferragosto Andornese e intitolata “La musica italiana è passata di qui”. Quasi 500 i biglietti già staccati. Gli allestimenti hanno fatto esordio lo scorso 20 giugno e proseguiranno fino al 12 settembre.

Mostra Monet+Van Gogh
Grazie alla tecnologia VR il visitatore sarà immerso a 360 gradi nei paesaggi, nei colori e nelle atmosfere di Arles e Giverny, come se stesse vivendo all’interno del quadro. La mostra, prodotta e distribuita a livello internazionale da Next Exhibition srl, è realizzata in collabora-zione con l’Assessorato alla Cultura e con il Patrocinio della Città di Biella.
La mostra è aperta nei seguenti orari: giovedì 10-14, venerdì 14-18, sabato e domenica 10-18. Prezzi biglietti. Intero: 9 euro. Ridotto 7 euro (Ragazzi 10-14, Over 65, Studenti universitari, Possessori Tessera Abbonamento Musei Piemonte e Lombardia, Personale delle Forze Armate, Insegnanti, Giornalisti, Convenzionati CRAL). Ridotto 5 euro (Residenti Comune di Biella). Gratuito Under 10, Diversamente abili, Accompagnatori persone diversamente abili. Tutte le info: https://artevirtualexperience.it/.

Mostra Gli anni d’oro del Ferragosto Andornese
Nato come festa patronale dedicata a San Lorenzo è diventato in pochi anni qualcosa di più di una semplice festa di paese. Ogni anno, tra luglio e agosto, 39 giorni di spettacolo e divertimento riempivano di musica e colore le notti estive, ma c’è stato un periodo, tra il 1958 e il 1973, che ha visto la manifestazione raggiungere l’apice dello splendore, sotto la guida dell’infaticabile Efrem Galliera, carrozziere di giorno e organizzatore di spettacoli di notte. Nell’arco di quei 15 anni il Ferragosto accolse le esibizioni dei più grandi artisti della canzone italiana, richiamando folle oceaniche di spettatori.
La mostra è aperta nei seguenti orari: giovedì 10-14, venerdì 14-18, sabato e domenica 10-18. Biglietto gratuito.

Dice l’assessore alla Cultura della Città di Biella Massimiliano Gaggino: «Sono sempre più convinto visti i risultati di questa mostra, aperta nel periodo estivo e appena iniziata, che la nuova conformazione del Museo del Territorio debba essere multimediale e al passo con i tempi. Questa mostra è l’inizio di un percorso ormai già scritto anche grazie ai fondi stanziati per il Por-Fesr, per continuare a valorizzare i tesori del nostro museo ma in maniera del tutto innovativa e all’avanguardia rispetto anche alla maggior parte degli altri musei».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome