Lo studio ora approda in Soprintendenza, a seguire esecutivo e appalto lavori

Durante l’ultima seduta, la giunta di Biella ha approvato il progetto definitivo da 450 mila euro (390 mila attraverso fondi Por-Fesr e 90 mila con fondi propri) per la completa riqualificazione dell’area di accesso alla valletta del Bellone nel borgo storico del Piazzo. Il progetto definitivo è uno dei tasselli con cui l’amministrazione punta a dare nuovo impulso e una nuova identità al borgo storico del Piazzo.
Dopo il progetto definitivo, nei prossimi giorni lo studio verrà inoltrato dall’ufficio tecnico alla Soprintendenza di Torino per l’ottenimento dei pareri e a seguire verrà avviata la progettazione esecutiva per poi procedere con l’appalto dei lavori.
L’area esterna del Bellone verrà completamente riqualificata, con un nuovo sistema a gradoni in terra armata, il rifacimento di tutta la pavimentazione con sistema drenante, l’introduzione di nuove barriere stradali, la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione pubblica, la regimazione e lo smaltimento delle acque e la tracciatura della segnaletica che delimiterà i posti auto. Il parcheggio resterà gratuito e a completa disposizione di cittadini e turisti.
Grazie a questo intervento verrà garantita la tutela e la conservazione del versante Ovest della collina del Piazzo con una visione di insieme. A seguito dell’analisi veicolare che interessa l’area del borgo storico si pone la necessità di diminuire il passaggio e la sosta delle vetture al fine di ridurre l’inquinamento atmosferico e a livello visivo di fornire ai visitatori una percezione unitaria dei luoghi storici.
Spiega l’assessore ai Lavori pubblici Davide Zappalà: «Dopo il documento approvato dalla giunta, ora il progetto di riqualificazione del Bellone approda alla Soprintendenza. Valorizzare l’area di accesso del borgo si pone diversi obiettivi: in primis un miglioramento a livello di impatto estetico di uno degli ingressi principali al Piazzo, ma anche il miglioramento della fruizione a favore degli utenti. Inoltre si vuole migliore anche la percezione della sicurezza, con una nuova illuminazione pubblica e ripetitori per i segnali dei telefonini. Oggi l’area risulta sconnessa, senza segnaletica e illuminazione. Con questa operazione verrà di sicuro garantito un maggiore decoro e ordine urbano».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome