Elettra Veronese.
L’opposizione di Elettra Veronese inizia ancora prima del consiglio di insediamento: l’esponente della minoranza “Candelo per tutti” martedì ha presentato una mozione rivolta al sindaco Paolo Gelone.
L’argomento riguarda la lotta alle zanzare: «Il ministero della Salute nella circolare del 5 aprile richiama l’applicazione di tutte le misure di prevenzione, sorveglianza e controllo dell’infezione da virus West Nile su tutto il territorio, alla luce dei molti casi di infezione che si sono avuti nel 2018» spiega Veronese. Nella sua mozione l’esponente dell’opposizione ricorda poi il programma delle attività di lotta alle zanzare approvato il 16 maggio dalla giunta regionale, e in particolare lo stanziamento di 2,5 milioni di euro con l’invito rivolto ai comuni di aderire al progetto. È certo che la spesa sostenuta dalle amministrazioni comunali sarà finanziata al 50% dalla Regione. I comuni biellesi che hanno aderito sono 46, ma tra questi manca Candelo. «Contrariamente ai limitrofi comuni di Benna, Gaglianico, Massazza, Mottalciata, Sandigliano e Vigliano» dice Elettra Veronese «Candelo non ha finora preso parte al progetto regionale, fatto questo che rende il nostro territorio una delle poche zone nel Biellese in cui sono assenti i trattamenti di disinfestazione e prevenzione. C’è da immaginare che le zanzare, sanificati i territori vicini, trovino in Candelo un habitat ideale in cui proliferare».
L’articolo completo è su Il Biellese del 7 giugno.
Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome