Non ha mai sognato di trasferirsi in Europa. Moussa Maiga, 25 anni, è originario di Timbuctu, la leggendaria città nel nord del Mali abitata dai Tuareg. In Africa ha vissuto fino al 2012 con la sua famiglia e la moglie, Aissata Toure, che oggi ha 21 anni. Moussa ha studiato nell’istituto salesiano della città e, prima di partire, immaginava che il suo futuro sarebbe stato in Mali. La guerra civile però ha infranto ogni progetto: «La vita era difficile» racconta dal divano di casa sua, a Quaregna. È il paese in cui oggi vive e lavora. Ed è dove, da poco più di un mese, ha riabbracciato la sua Aissa, arrivata in Italia con la pratica del ricongiungimento.
L’articolo completo è su Il Biellese del 14 febbraio.
Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome