Dall’Etiopia a Cossato con i corridoi umanitari

0
944

Tesga e i suoi cinque figli sono la prima famiglia eritrea arrivata a Biella con i corridoi umanitari finanziati dalla Cei, la Conferenza Episcopale Italiana, e dalla comunità Sant’Egidio.

Sono arrivati dopo un lungo viaggio terminato martedì sera a Cossato, nella loro nuova casa a frazione Parlamento. Con loro c’era Daniele Albanese, che sta seguendo il progetto per la Caritas nazionale. «Ho conosciuto la famiglia di Tesga prima della scorsa estate» racconta «nel campo profughi di Maiayni, nel nord dell’Etiopia». Albanese si occupa insieme ad altri operatori di selezionare le persone da trasferire in Italia, organizza il viaggio e poi coordina l’accoglienza, che nel caso di Cossato avviene a spese di Caritas.

L’articolo completo è pubblicato su Il Biellese di venerdì 2 marzo.

 

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome