Filoni scrive ai sindaci del Biellese: «No alla discarica del cemento amianto a Salussola»

0
1072

Ecco il testo della lettera invita dal sindaco di Mongrando Antonio Filoni, a tutti i colleghi del Biellese, sul tema della possibile discarica di Lessona: «Carissimo/a collega, anche tu, sicuramente, hai appreso dai notiziari locali, la scottante questione relativa alla futura realizzazione di una discarica monodedicata a materiale da costruzione contenente cemento amianto, da ubicarsi in Regione Brianco, nel Comune di Salussola. Non e’ mio compito scendere nello specifico per quanto attiene i dettagli di natura strettamente tecnica legati alla questione, anche perche’ ritengo tu abbia gia’ letto ampiamente a riguardo, stante che il Comune di Salussola, in quanto diretto interessato, si e’ gia’ ampiamente pronunciato, non solo, ma con atto deliberativo di Consiglio Comunale in data 19 Luglio 2017, ha gia’ espresso, per quanto di competenza, parere negativo rispetto alla realizzazione di tale progetto, conferendo mandato al proprio Sindaco ad esprimersi negativamente durante le varie Conferenze dedicate, come pure si e’ gia’ riservato di produrre ulteriori documenti tecnici a supporto della posizione assunta, a tutela dei suoi abitanti. Come Sindaco, ritengo che, tutti noi, anche se non territorialmente confinanti, abbiamo il dovere civico e morale di far sentire la nostra voce in proposito, assumendo una posizione netta e chiara in ordine alla contrarieta’ alla realizzazione di tale intervento. Nel prossimo Consiglio Comunale sara’ mio compito assumere un atto deliberativo di fermo dissenso alla realizzazione della discarica a fianco del comitato “Salussola Ambiente e Futuro” aderendo cosi’ ad esplicita richiesta formulata a tutti i Comuni dal Comitato stesso . Ti invito pertanto a far prevalere la ragionevolezza ed il bene comune assumendo anche tu una posizione a riguardo attraverso un atto deliberativo di discussione, dal quale scaturisca ben chiara la tua posizione contraria circa la realizzazione di un intervento nell’ottica della salvaguardia dell’ambiente per le generazioni future».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome