Flash mob a Bielmonte, Patelli: «Presto gli indennizzi nel prossimo decreto ristori»

0
166
«Grazie all’assessore regionale Vittoria Poggio per gli aiuti alla montagna, un segnale importante. Presto gli indennizzi nel prossimo decreto ristori quinquies, grazie al ministro Massimo Garavaglia».
Sabato a Bielmonte si è svolto un flash mob per la montagna. Simbolico, ma importante per evidenziare l’attenzione su un comparto, quello della montagna, che d’inverno costituisce un indotto di sussistenza per tantissimi territori. L’ultima beffa di questo settore è stata quella di non vedersi riaprire gli impianti sciistici quando tutto era pronto per la ripartenza, pochi giorni fa. E ora la montagna versa lacrime amare, poiché la primavera è alle porte e la stagione sciistica è praticamente sfumata.
Cristina Patelli, deputato biellese della Lega spiega: «L’emergenza è sotto gli occhi di tutti e l’ultima chiusura, arrivata in extremis, quando tutto era pronto per ripartire, è stata la mazzata finale a un comparto che non è soltanto rappresentato dai gestori degli impianti di risalita: lo sci in montagna dà lavoro alle agenzie di viaggio, alberghi, ristoranti e bar, maestri di sci, a tutto quel settore che vive d’inverno grazie allo sci. Ringrazio l’assessore regionale piemontese Vittoria Poggio per la determinazione e l’impegno con cui ha deciso di affrontare la questione che interessa uno dei pilastri della nostra economia turistica piemontese. Un sostegno che va esteso a tutte le regioni e integrato dallo Stato. In Piemonte saranno assegnati 5,3 milioni di euro ai gestori degli impianti di risalita e 1,5 milioni alle agenzie di viaggio. Saranno erogati bonus ai maestri di sci, dai 200 ai 2000 euro compresi i nuovi maestri. Anche gli sci club, che hanno sofferto la mancanza o la forte riduzione di corsi, andrà un contributo attinto da un plafond di 300.000 euro. E’ ragionevole intuire che queste cifre non possono compensare del tutto una stagione che non c’è stata, ma costituiscono un importante primo segnale che la Regione Piemonte non dimentica le sue montagne». Patelli, concluso il flashmob, rilancia: «Sarà mia cura proseguire il dialogo con il ministro del Turismo Massimo Garavaglia perché la montagna e le sue attività sono una risorsa fondamentale per tutto il Paese».
Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome