Incendio a Gaglianico. I nuovi dati dell’Arpa

0
457

«Sono state completate ieri, mercoledì 14 agosto, le analisi dei campioni di aria prelevati mediante canister per ricerche più approfondite e ad ampio spettro (idrocarburi alifatici e aromatici, composti clorurati, composti ossigenati). Gli esiti indicano, come già per i monitoraggi effettuati con strumentazione portatile e per i campioni analizzati, che gli inquinanti risultavano presenti in concentrazioni rilevabili solo nella zona più prossima all’incendio» è questa la sintesi del nuovo “bollettino” dell’Arpa Piemonte sullo stato dell’aria nella zona del grosso incendio scoppiato lunedì mattina a Gaglianico nei depositi della ditta Begadano.

I canister sono stati prelevati nel corso dell’incendio in prossimità del medesimo e nei comuni di Biella (zona sud), Candelo/Benna, Occhieppo Inferiore, Mongrando, Borriana. Dall’Arpa fanno sapere che «appena saranno disponibili ulteriori informazioni verrà pubblicato un nuovo aggiornamento».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome