La storia di Bijou, la maialina vietnamita ritrovata per la quale ora parte un nuovo appello

0
447
Avevamo scritto qualche giorno fa dell’appello di Eleonora Scordo in cerca d’aiuto per ritrovare Bijou, la sua maialina vietnamita. Ebbene, la storia ha trovato un suo seguito con una buona notizia e un’altra che però lo è meno. Ecco quanto ha scritto Eleonora ieri sulla sua pagina Facebook:
«Ciao ragazzi mi dispiace non avervi informati prima ma purtroppo per problemi legali non ho potuto raccontarvi questa incredibile storia fino ad ora. Inizio con il ringraziare tutte le persone che mi hanno aiutato in questo periodo, con una condivisione o aiutandomi nelle ricerche» dice la ragazza a riguardo della sua maialina.
«Domenica 14 novembre, dopo 5 giorni, Bijou è finalmente ritornata a casa, nessuno l’ha riportata, è tornata da sola. Quando ho provato a prenderla però è scappata verso il bosco, cosa insolita da parte di Bijou che è molto amichevole. Seguendola non molto distante da casa, si è fermata accanto ai suoi cuccioli. Bijou si era allontanata per partorire! Fin qui tutto bene, porto lei e i suoi cuccioli in casa, la veterinaria passa a visitarli, tutto sembra andare per il verso giusto. I miei maiali sono registrati all’Asl e volendo fare le cose in regola decido di contattarli e spiegare questa storia. Il primo maialino che si è unito alla famiglia è TOD, che a pochi mesi di vita abbiamo dovuto castrare perché obbligati, circa 5 mesi dopo vedendolo un pò solo, abbiamo deciso di adottare una maialina (Bijou); essendo di mia proprietà ho dovuto dichiarare il fatto che non avrei mai fatto accoppiare la mia maialina perché non consentito dalla legge. Per questo motivo non ero preoccupata di eventuali gravidanze di Bijou. Negli ultimi mesi mai avremmo pensato che Bijou fosse incinta, pensavo fosse semplicemente ingrassata, visto che è molto vorace. Ora arriva la notizia negativa: oggi pomeriggio il veterinario dell’Asl mi ha spiegato che purtroppo non sono animali che si possono tenere o essere adottati da privati, e sono destinati alla soppressione perché non sono semplici maialini vietnamiti ma sono un incrocio con un cinghiale. L’unico modo per evitare che vengano abbattuti è trovare un’associazione che possa ospitarli come ad esempio i santuari per animali o una struttura simile.
Chiedo il vostro aiuto nella condivisione di questo post e, se mi potete aiutare nella ricerca di strutture che possano adottarli. Devo trovare una soluzione entro due mesi, il tempo necessario per lo svezzamento dei maialini. Fino a quel momento i maialini possono rimanere con la madre. Se non riesco a trovare una soluzione, i maialini mi verranno sequestrati e abbattuti».
I contatti di Eleonora sono: scordoeleonora@gmail.com o whatsapp al +393935062873.
Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome