Arretra leggermente, dall’1 allo 0,9 per cento l’indice tendenziale dell’inflazione di novembre nel Biellese, riducendo a un solo decimale la differenza con il dato nazionale fermo allo 0,8 per cento. Il calo riguarda soprattutto i prodotti alimentari, mentre, a causa del rincaro dei prodotti energetici, sono in aumento i trasporti e le bollette di luce e gas. Rispetto alla penultima rilevazione del 2017 effettuata dall’Istat (l’ultima, attesa per metà gennaio, sarà quella di dicembre) è facile prevedere un rialzo dell’indice dopo gli aumenti annunciati per l’inizio del 2018. I rincari applicati dal 1° gennaio riguardano pedaggi autostradali, bollette di luce e gas, assicurazioni e servizi bancari, tariffe di professionisti e artigiani. L’associazione dei consumatori Adusbef ha calcolato che questa mini stangata comporterà una maggiore spesa per le famiglie italiane nel corso del 2018 di circa mille euro.
Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome