Cristiano Franceschini di Fratelli d'Italia di Biella.

Fratelli d’Italia Biella organizza per domenica 5 luglio, dalle ore 10,00 alle ore 12,30, un gazebo per una raccolta firme volta alla richiesta di elezioni immediate. Il gazebo verrà allestito a Biella in via Italia all’angolo con via XX settembre.
A parlarne è il segretario provinciale Cristiano Franceschini che punta il dito sulla gestione della fase emergenziale Covid: «L’avvocato del popolo, con i suoi Dpcm da scandalo, ha calpestato i diritti costituzionali annullando le prerogative del Parlamento. Si può quasi ravvisare una crisi democratica. Rimarco la mia indignazione ricordando di quando il presidente del consiglio Conte “consentiva e proibiva”, quando ha obbligato i cittadini italiani ad autocertificare se la propria relazione affettiva era stabile o saltuaria, quando ha annullato le libertà di movimento, la libertà religiosa e tutte le altre libertà. Il presidente del consiglio non ha  questo diritto perché la libertà non è consentita dal Governo, la libertà viene prima del Governo». Franceschini ricorda che anche il presidente della consulta si è espresso in modo critico verso il governo in occasione della relazione annuale: «Non esiste un diritto speciale per i tempi eccezionali, circostanze analoghe in passato non hanno portato a una sospensione dell’ordine costituzionale».
Il segretario provinciale esprime giudizi negativi su gestione e modalità della comunicazione del Governo, delegata a Rocco Casalino, ex gieffino: «Ha trasformato Palazzo Chigi nel confessionale del Grande Fratello, la gestione della comunicazione mostra tutta la sua debolezza e i suoi difetti. Annunci alla nazione fatti di notte e con dirette Facebook anziché utilizzare le televisioni pubbliche. Provvedimenti diffusi anticipatamente, fughe di notizie che hanno prodotto caos come le corse ai treni con il rischio di trasportare il virus nel resto d’Italia. Tanta improvvisazione che il nostro Paese, sempre capace in un modo o nell’altro di fronteggiare le emergenze, non merita. Brutte figure che hanno ridotto la credibilità del nostro Paese».
Sul fronte economico e sociale Franceschini critica aspramente il Governo per non avere adottato adeguati ed efficaci provvedimenti: «Il Governo ha risposto all’emergenza Covid con decreti infarciti di consulenze per i ministeri, 100mila euro per biglietti aerei destinazione Dubai, 30 milioni per velocizzare le pratiche per regolarizzare gli immigrati clandestini, 120 milioni per i bonus monopattino. Per i disabili solo 50 milioni di euro! Il Governo si è quasi completamente dimenticato dei pensionati, dei disoccupati, degli artigiani, dei commercianti, della cassa integrazione, degli aiuti alle imprese, della riduzione delle tasse, della scuola. È nostro dovere mobilitarci per chiedere immediate elezioni».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome