Il 27 dicembre il gruppo intercomunale premiato a Castelvecchio Subequo

E’ tempo di bilanci e di importanti riconoscimenti per la Protezione civile Città di Biella. Il responsabile dell’area Maurizio Lometti ha stilato una relazione dell’attività svolta nel corso del 2019. I numeri confermano un lavoro intenso e un gruppo, supportato dai volontari, attivo e in crescita: al 31 dicembre il personale della Protezione civile Città di Biella ha effettuato 5.437 ore di lavoro, mentre i volontari sono stati a disposizione per un totale di 10.433 ore. Nell’anno del 2019 i mezzi del servizio di Protezione civile hanno percorso 32.641 chilometri. Nel complesso i servizi svolti risultano 496, con 92 appuntamenti per corsi di formazione, 90 impegni in servizio serale e 80 uscite a supporto degli uffici comunali. Dallo lo scorso 7 novembre il gruppo comunale ha visto la partenza di corsi per 27 volontari base. E’ proseguito con buoni riscontri anche il servizio serale dei volontari, che sono in sede in caso di necessità tutti i martedì e i giovedì dalle 19 alle 24. A questo si aggiunge la reperibilità h/24 di una squadra a turno di volontari.

A livello di iniziative è stato portato a termine il corso per le abilitazioni ad alto rischio incendio (presso il comando provinciale dei Vigili del fuoco), per sopperire alla nuova normativa Circolare Gabrielli. Durante il 2019 sono poi stati effettuati corsi di abilitazione e aggiornamento dei volontari e del personale nell’utilizzo di cestello e apparecchi da taglio. Tra le necessità, la Protezione civile Città di Biella ha richiesto un contributo alla Regione Piemonte per l’acquisto di una tenda pneumatica attualmente non facente parte della dotazione. Da settembre è stato poi attivato il nucleo cinofilo con due addestratori Enci ed attualmente si è in attesa del conferimento in gestione di un’area nelle vicinanze della sede del servizio di Protezione civile.

Nella giornata del 27 dicembre la Protezione civile intercomunale con capofila Biella è stata premiata con una targa dal sindaco di Castelvecchio Subequo, per la solidale presenza al fianco dei cittadini durante l’emergenza del terremoto dell’aprile 2009. A intervenire e a ritirare il riconoscimento il responsabile Maurizio Lometti, che ha incontrato anche i sindaci dell’Aquila e di Sulmona durante le celebrazioni del decennale. Nell’aprile del 2009 una squadra del gruppo intercomunale di Biella aveva prestato servizio a Castelvecchio Subequo per 84 giorni consecutivi. Orgoglioso il responsabile Maurizio Lometti: «Ricevere questo riconoscimento, a dieci anni di distanza da quei giorni, è stata un’emozione indescrivibile. E’ un riconoscimento che voglio condividere con tutta la cittadinanza e il nostro gruppo. Ringraziamo per il premio e rinnoviamo la nostra vicinanza alle popolazioni colpite dal terremoto, a maggio torneremo a incontrarci per svolgere delle attività insieme».

Soddisfatto il vicesindaco e assessore alla Protezione civile Giacomo Moscarola: «Da sempre la Protezione civile Città di Biella è un fiore all’occhiello del nostro comune. Dati alla mano ringrazio il personale per il lavoro svolto e voglio rivolgere un particolare grazie a tutti quei volontari che tolgono tempo alle loro famiglie e ai loro hobby per dedicarlo a favore della collettività. Sono una risorsa preziosa di cui andare orgogliosi».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome