Rifiuti, il Tar boccia l’ampliamento delle discariche di Cavaglià

0
576

Il Tar boccia l’ampliamento delle discariche di Cavaglià. La sentenza dei giudici amministrativi è stata pubblicata oggi e riguarda la causa relativa all’ampliamento delle due discariche, una per Rsu (titolare Asrab) l’altra per Rifiuti Speciali (titolare A2A Ambiente).
L’autorizzazione espressa in sede di Valutazione di impatto ambientale (Via) dalla Provincia di Biella (che aveva ottenuto anche il parere favorevole del consorzio Cosrab), riguardo alla compatibilità ambientale, è stata annullata. I Comuni che avevano presentato ricorso sono Cavaglià,
Tronzano, Alice Castello, Borgo D’Ale e Santhià. Si sono opposti alle due opere “proposte in un contesto di elevata vulnerabilità della falda acquifera sotterranea, in area di ricarica”.
Provincia e Cosrab potrebbero ora rivolgersi al Consiglio di Stato per il secondo grado di giudizio.
Il progetto di ampliamento della discarica doveva garantire spazi per i rifiuti urbani del Biellese per i prossimi 10 anni in quanto la vecchia discarica è andata in esaurimento e a oggi i rifiuti vengono trasportati e bruciati fuori provincia negli inceneritori della Lombardia.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome