Con una lettera pubblica molto articolata il manager Luca Rossetto, presidente designato della Seab, l’azienda rifiuti biellese in concordato preventivo con grossi problemi di liquidità, ha annunciato la sua intenzione di abbandonare l’incarico ancora prima di assumerlo, se non ci sarà, con il sindaco di Biella, un immediato chiarimento che scongiuri il venire meno della fiducia da parte di importanti soci azionisti nella nuova dirigenza. La decisione arriva dopo le polemiche della scorsa settimana sollevate in assemblea dal sindaco di Biella Claudio Corradino sul progetto di risanamento della società, sulle quali poi lo stesso Corradino aveva fatto retromarcia, forse temendo ripercussioni politiche negative anche all’interno della maggioranza che lo sostiene a Palazzo Oropa. Ora Rossetto pretende non solo una dichiarazione, ma un atto formale di appoggio al nuovo consiglio di amministrazione e al suo piano per il risanamento della società.
Su “Il Biellese” del 26 giugno tutti i particolari della vicenda.
Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome