Smarrita e ritrovata Olivia, il cane di Marco Laganà, capitano dell’Edilnol

0
273

La forza e la coesione di una squadra emergono soprattutto nei momenti di difficoltà. È successo martedì in casa Pallacanestro Biella, stavolta però per motivi che nulla c’entrano con la palla a spicchi.
Terminato l’allenamento del pomeriggio infatti, capitan Marco Laganà non ha più trovato il suo cane Olivia ad aspettarlo fuori dal Forum. “Olli” è un meticcio incrocio tra un pastore e un lupo ungherese, dal 2013 compagna inseparabile del capitano Edilnol. Così tutta la squadra e lo staff tecnico si sono messi alla sua ricerca, ritrovandola in tarda serata al canile di Cossato.
Laganà ha usato Instagram per esprimere la sua gratitudine alla famiglia rossoblù, pubblicando una foto in cui è insieme alla cagnolina, in auto con il preparatore atletico Roberto Marocco e il custode Marco Lino: «Ci tengo a ringraziare tutti. Senza che lo chiedessi erano lì al buio, al freddo, in mezzo ai campi a cercare la piccola Olli. Mi avete dimostrato la vostra bontà, avete già capito che cosa lei significhi per me. Abbiamo già vinto prima di cominciare il campionato, un gruppo di persone fantastiche. Se Biella la consideravo casa prima di stasera, adesso lo è ancora di più. Vi prometto che avrete sempre le spalle protette da me, per qualsiasi cosa, sia in campo che fuori. Vi voglio bene, ragazzi».
Su Il Biellese in edicola domani la storia completa di Marco Laganà e della cucciola Olivia.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome