Storie di piazza per Sinergie Museali: il 14 luglio a Ronco Biellese

0
373

Le Sinergie Museali della Rete Museale Biellese proseguono questo fine settimana con l’appuntamento pomeridiano di domenica 7 luglio a S.Eurosia nell’Atelier dello scultore Massimino Perino e il 14 luglio a Ronco Biellese. Ospiti d’eccezione, il 7 luglio Mariella Perino e … lo scultore stesso, interpretato da Alessandro Germano, attore e doppiatore torinese che sperimenterà una forma di visita guidata interpretata.

Le Sinergie Museali dei diversi comuni (Ronco, Pralungo, Miagliano, Rosazza e Campiglia Cervo) si sono avvalse della collaborazione di Storie di Piazza, compagnia biellese riconosciuta dalla Regione e da Piemonte dal vivo, che ha ottenuto un contributo da Fondazione CR Biella e CR Torino. L’associazione affronta le storie del luogo mescolando diverse arti (teatro, musica , pittura, danza) coinvolgendo professionisti provenienti dal Nord Italia e  amatori locali e proponendo momenti di intrattenimento in cui si cerca di portare idee e nuovo apporto culturale ai luoghi e alle persone.

Le Sinergie Museali dei diversi comuni (Ronco, Pralungo, Miagliano, Rosazza e Campiglia Cervo) si sono avvalse della collaborazione di Storie di Piazza, compagnia biellese riconosciuta dalla Regione e da Piemonte dal vivo, che ha ottenuto un contributo da Fondazione CR Biella e CR Torino. L’associazione affronta le storie del luogo mescolando diverse arti (teatro, musica , pittura, danza) coinvolgendo professionisti provenienti dal Nord Italia e  amatori locali e proponendo momenti di intrattenimento in cui si cerca di portare idee e nuovo apporto culturale ai luoghi e alle persone.

L’evento successivo del 14 luglio sarà a Ronco Biellese, nell’ex Fornace, ora parte del Museo della Terracotta. Qui un gruppetto di lavandaie racconterà la buà, la procedura complessa del bucato e alcune vicende del paese. La buà, era un momento di aggregazione femminile e avveniva lungo i torrenti, nelle rogge, lungo i rii o, nei casi più fortunati, nei numerosi lavatoi presenti ancora oggi nei paesi. I lavatoi più grandi avevano ampi spazi, diverse vasche e, alcuni avevano persino la copertura di un tetto o una tettoia. Erano soprattutto questi luoghi raccolti che permettevano confidenze e narrazioni. Nel lavatoio avvenivano scambi di informazioni, si raccontavano storie, leggende e si spettegolava, per questo il lavatoio veniva chiamato “il tribunale delle donne”. Le interpreti sono Luisa Trompetto, Giulia Marletta, Monica Rubin Barazza e  Sonia Rondi.

Il coordinamento generale è curato da Manuela Tamietti.

A seguire visita al Museo della Terracotta e alla mostra “I colori della musica”.

Ingresso libero

Ricordiamo che è ancora possibile iscriversi alla Residenza dal titolo Orecchie da mercante, il laboratorio dedicato all’improvvisazione teatrale, al saper vendere e allo studio del personaggio il 12-13-14 luglio. Il laboratorio vede come insegnanti Manuela Tamietti (BI) e Luisa Trompetto (TO)  e sperimenta una nuovo forma di intrattenimento legata al Mercato cinquescentesco del Piazzo. Il Laboratorio trae origine dal progetto legato al Rinascimento Biellese e  ha visto la luce all’interno dello spettacolo Nei luoghi e nel tempo di Sebastiano rappresentato a Palazzo Ferrero nel mese di giugno.

Informazioni e iscrizioni info@storiedipiazza.it 3472512850.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome