Arriva direttamente da Tessilstrona una nota sulla difficile situazione di questi giorni: «La congiuntura internazionale negativa e il rallentamento economico, con il conseguente calo degli ordinativi, ha portato il Lanificio Tessilstrona, azienda dell’eccellenza tessile biellese, a prendere alcune decisioni. L’azienda, consapevole della forza del proprio marchio, sta valutando possibili strade da percorrere nell’immediato, in assenza delle quali la produzione terminerà in autunno. È stata una scelta molto sofferta – afferma l’amministratore delegato, Corrado Mello Rella – dettata dall’impossibilità oggettiva di poter continuare, in queste condizioni, una storia che non è solo dell’azienda, ma anche della nostra famiglia e di quella dei nostri dipendenti. Per questa ragione abbiamo voluto comunicare anticipatamente la situazione ai nostri collaboratori, garantendo loro, in ogni caso, la stabilità economica con il pagamento degli stipendi per i prossimi mesi, al termine dei quali entreranno in vigore tutti gli ammortizzatori sociali disponibili. Ci stiamo impegnando ad ogni livello per riuscire a preservare il valore legato a Tessilstrona, nel rispetto per le persone che lavorano con noi, dei nostri fornitori e dei nostri collaboratori, come da sempre siamo abituati a fare. In questa ottica, non precludiamo la possibilità di poter tracciare un nuovo futuro dell’azienda, nel segno della continuità, e con il sostegno di possibili partnerships». Fondato nel 1966 a Cossato, il Lanificio Tessilstrona impiega una trentina di addetti e produce tessuti di altissima qualità, e di tradizione Biellese, esclusivamente Made in Italy.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome