Unesco: Città Creative, Biella si candida per il network

0
55

Biella si candida a far parte del network delle città Creative Unesco. L’annuncio oggi a Pollenzo con l’appoggio di Carlin Petrini, che ha assimilato la filosofia di Slow Food (buono, pulito e giusto) a quelle della città laniera vocata al tessile. «L’università di Scienze gastronomiche crede in questo progetto biellese di valorizzazione della lana – ha detto – oggi i giovani sono sempre più attenti alla tracciabilità e alla sostenibilità. Vestirsi non sarà più solo una questione di estetica e di moda. Diventerà sempre di più una questione di sostanza e sostenibilità». Capofila del progetto è la città di Biella, sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, che sta supportando la realizzazione strategica della candidatura. La documentazione verrà presentata nel giugno 2019 al Comitato di valutazione.
Domani ampio servizio su Il Biellese.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome