Tutti i carcerati della Casa Circondariale e di Reclusione di Biella che hanno espresso la volontà di ricevere il vaccino anti Covid hanno già completato il ciclo vaccinale, a seconda delle rispettive categorie di rischio e fasce d’età. Inoltre anche gli agenti della Polizia Penitenziaria in forza al carcere cittadino (quella delle Forze dell’ordine è una delle categorie prioritarie individuate all’interno della campagna) che hanno aderito alla vaccinazione hanno ricevuto le dosi loro destinate. È quanto ha comunicato la dottoressa Tullia Ardito, Direttore della Casa Circondariale e di Reclusione di Biella, al Direttore Generale dell’Asl di Biella, Mario Sanò, nel corso di un incontro conoscitivo tra le parti organizzato in ospedale giovedì 10 giugno.
Le operazioni di vaccinazione all’interno del carcere sono state gestite dal personale dell’Azienda Sanitaria Locale biellese. «Sono felice del fatto che sia i detenuti che gli agenti in forza alla struttura siano stati vaccinati, a tutela dell’attività carceraria, degli addetti ai lavori e delle famiglie degli operatori – commenta Sanò – Ringrazio quindi la dottoressa Ardito e gli operatori della nostra Asl per aver completato questo importante percorso di messa in sicurezza della Casa Circondariale e di Reclusione».
L’impegno della struttura prevede anche il recupero dei carcerati tramite attività da svolgere dopo aver scontato la pena detentiva.
Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome