Lunedì 28 gennaio, alle ore 18.00, la Biblioteca comunale di Vigliano commemorerà il Giorno della Memoria proponendo la lettura del volume “Fino a quando la mia stella brillerà”, in cui Liliana Segre racconta la sua storia di bambina ebrea, superstite dall’esperienza devastante del campo di concentramento di Aushwitz. «Giovani ma preparatissimi sono i lettori – spiega Marina Coppe, Presidente del Consiglio di Biblioteca. Si tratta dei ragazzi della scuola media “Dante Alighieri” che, con i loro insegnanti, hanno collaborato attivamente con noi affinché questo momento fosse partecipato, intimamente compreso e condiviso e ne sono dieventati i veri protagonisti».
«Fondamentale è parlare con i ragazzi di questa storia e preservarne la memoria – dice il Sindaco, Cristina Vazzoler – proprio in momenti in cui sembrano riproporsi i germi di quella intolleranza e di quel razzismo che tutti ci auguravamo allontanati per sempre dalla società civile. Il ricordo deve diventare esso stesso un monito, affinché quegli orrori non abbiano a ripetersi». Liliana Segre, senatrice della Repubblica, svolge un instancabile ruolo nel raccontare costantemente ai ragazzi che cosa sia stato l’Olocausto. «La mia storia personale – dice la Segre – di testimone della memoria nell’ultimo anno è diventata di dominio pubblico con la mia nomina a Senatrice a vita da parte del Presidente della Repubblica. Il mio cammino è iniziato trent’anni fa il giorno in cui ho pensato di rompere il silenzio sulla Shoah. Un Paese che ignora il proprio ieri non può avere un domani. La Memoria è un bene prezioso e doveroso da coltivare. Sta a noi farlo. A che serve la memoria? A difendere la democrazia».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome