A Vigliano il calendario della raccolta differenziata per il nuovo anno sarà disponibile da mercoledì all’ufficio demografico e relazioni con il pubblico del comune (l’ufficio è al piano terra del municipio, aperto da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12; mercoledì anche 14,15-16; giovedì orario continuato dalle 9 alle 16). Il calendario potrà essere ritirato anche in biblioteca comunale (da lunedì a sabato dalle 14,30 alle 18) e nelle edicole di Giuseppe Santomauro, in via Milano 17; di Sobrano, via Milano 33; di Franco Biscaro, via Q. Sella, 69 e la Piccoli Tesori, in via Milano, 217.
Spiega il vicesindaco e assessore all’ambiente, Valeriano Zucconelli: «Anche per il 2018 il comune di Vigliano rende disponibile questo calendario, che vedo appeso in molte case vicino a quelli più tradizionali, su cui ciascuno, anche nei tempi di internet, continua ad annotare scadenze e appuntamenti. Il nostro calendario ci ricorda quotidianamente quali rifiuti saranno raccolti, perché suddividerli correttamente è il primo, fondamentale passo per la salvaguardia del nostro ambiente e dovrebbe essere ormai da tempo percepito da tutti noi come un preciso dovere civico. Nel rispetto delle normative regionali in vigore dal 2020, la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti dovrà crescere, e di molto. Per raggiungere gli obiettivi imposti» prosegue Zucconelli «a partire dal prossimo 2019 anche a Vigliano sarà operativa la raccolta puntuale dei rifiuti, secondo cui la tariffa di ciascuno sarà calcolata in base al volume dell’immondizia indifferenziata effettivamente prodotta. Quindi, tutto ciò che sarà correttamente differenziato non influirà sul calcolo tariffario».
Nel 2018 comincerà la fase preparatoria di questo nuovo sistema: Seab provvederà ad informare le famiglie sulle modalità di raccolta e successivamente sostituirà i cassonetti se necessario. Questi tempi di attuazione sono stati concordati per dare modo ai cittadini di abituarsi gradualmente al nuovo sistema. «Seab sarà impegnata nei prossimi mesi in un’azione di monitoraggio per segnalare eventuali rischi relativi a conferimenti non corretti e quindi più onerosi e guidarci verso una raccolta differenziata più mirata».
Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome