Biella, lo licenziano e lui aggredisce il capo reparto

0
4088

Dipendente di un lanificio di Biella in fase di ristrutturazione aziendale riceve dal caporeparto la notizia del suo licenziamento. L’uomo, 55 anni, di origini albanese, non la prende bene. Aspetta il suo superiore alla rotatoria di via La Marmora con via Rosselli e via Ivrea e si pone con la sua auto davanti a quella dell’uomo oggetto della sua rabbia. Inizia a zigzagare fino a tagliargli la strada e a costringerlo a fermarsi ed ad accostare. Gli inveisce contro e gli mostrai calcio di una pistola. Il caporeparto, spaventato, chiama il numero unico di emergenza 112. Interviene così la polizia. Identifica il soggetto e da una perquisizione domiciliare spuntano due pistole giocattolo, di cui una col tappino rosso occultato. Per lui scatta una denuncia per minacce aggravate.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome