Cossila San Grato, profanate due tombe

0
913

Questa mattina i carabinieri sono stati chiamati al camposanto nuovo di Cossila San Grato perché nella notte due tombe sono state profanate.
È stata una donna della frazione, che si era recata a far visita ai suoi cari, ad accorgersi che due bare erano state tolte dai rispettivi loculi e posate a terra. Si tratta delle bare di due persone nate alla fine dell’Ottocento e morte negli anni Sessanta e Settanta.
Sono in corso le indagini dei carabinieri per far luce sull’accaduto.

Un comunicato del parroco di Cossila e Vicario generale della diocesi don Paolo Boffa definisce «un fatto triste e vile quello accaduto al cimitero nuovo di Cossila». E invita la comunità parrocchiale a «vivere un momento di preghiera venerdì alle 20 presso lo stesso camposanto. Ci muove la certezza della fede, l’amore per i nostri defunti, la consolazione di sapere che i nostri morti sono con Dio, abbracciati dal suo giudizio di misericordia e la consapevolezza civica che ogni gesto di disprezzo, che provoca male e morte, è da allontanare in modo tassativo dal nostro vivere comune».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome