Il mondo dell’imprenditori biellese è in lutto per la scomparsa, a 82 anni, di Marco Botto, che nonostante il carattere schivo e riservato era molto conosciuto in quanto uno dei capitani d’industria più affermati del territorio. Nella sua carriera si è occupato soprattutto di tessile, avendo condotto la Filatura di Pollone, oggi appartenente alla famiglia Maffeo, la Pettinatura Europa di Occhieppo Inferiore, la Botto Trasformazioni Tessili di Miagliano e la società di distribuzione commerciale Codis House. Il suo gruppo, all’inizio degli anni ’90 offriva lavoro a oltre 600 dipendenti. Botto era conosciutissimo anche azionista di maggioranza per molti anni della Casa di cura Vialarda, prima che il controllo della clinica passasse alla società Policlinico di Monza.
Fu anche amico dello sport locale, impegnandosi nel sostegno della Biellese, nell’ambito del calcio, e del Biella Basket Club.
Il rosario per il defunto è in programma oggi, domenica 16 settembre alle 19, in duomo a Biella, dove invece domani, lunedì 17 settembre, saranno celebrati i funerali alle 15,30.
Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome