In auto avevano arnesi da scasso e coltelli. Dai controlli della Polizia escono due denunciati

0
207

Due persone denunciate nella serata di mercoledì 13 febbraio dalla Squadra Volanti della Questura di Biella.
Entrambe le persone erano alla guida dei propri veicoli. Nel primo caso si è trattato di un uomo di 41 anni, residente nel Biellese, T. G. che era alla guida di una Fiat Punto. L’uomo è stato controllato da una pattuglia in via Milano intorno alle 21, era solo alla guida ed era sprovvisto di documenti in quanto asseriva di averli lasciati presso un tabaccaio perché in attesa di una ricarica postepay. Gli agenti hanno quindi provveduto a perquisire la vettura e nella portiera della vettura e dentro il bagagliaio rinvenivano vari arnesi da scasso oltre a dei guanti. Da un controllo effettuato sulle generalità fornite dall’uomo emergeva poi che il soggetto aveva precedenti per reati inerenti gli stupefacenti e contro il patrimonio con relative condanne.
L’uomo, inoltre, appariva particolarmente loquace e con gli occhi lucidi. Invitato dagli agenti a sottoporsi presso l’ospedale al testo sull’uso di sostanze stupefacenti, si rifiutava. Veniva dunque denunciato per il possesso degli arnesi da scasso e per il rifiuto a sottoporsi al test.
Il secondo denunciato è invece un giovane di 25 anni residente a Biella, T. M. che era alla guida di un Fiat Ducato ed è stato fermato intorno all’1 di notte. Alla richiesta degli agenti se avesse qualcosa di illecito a bordo, spontaneamente consegnava un coltello Opinel che aveva nella tasca dei pantaloni. Dalla perquisizione del veicolo spuntava poi un secondo coltello che il guidatore teneva nel cruscotto. Il giovane dichiarava di possedere i due colteli per collezione. È stato denunciato per porto di oggetti atti ad offendere.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome