Agli enti pubblici 167 immobili confiscati alla mafia in Piemonte. Uno anche a Biella

0
235

In Piemonte sono 167 gli immobili confiscati alla mafia che sono stati assegnati agli enti pubblici. Lo ha comunicato oggi l’assessora Monica Cerutti alla Commissione Legalità del Consiglio regionale, presieduta da Giorgio Bertola. La maggior parte degli immobili si trova in provincia di Torino: 123 in tutto, 99 dei quali assegnati ai Comuni, 21 allo Stato e 3 rivenduti per soddisfare i creditori. Nove sono invece in provincia di Asti, 9 nel Vco, 9 a Vercelli, 7 a Cuneo, 6 a Novara, 3 ad Alessandria, 1 a Biella. Sul fronte dei fondi per interventi volti al riuso in funzione sociale, si segnalano 75 mila euro a Volpiano per migliorare la caserma dei vigili del fuoco volontari, 34 mila a Novara per l’emergenza abitativa e la creazione di un punto informazione, 23 mila a Nichelino per la creazione della Casa dei Diritti gestita da associazioni volontarie, 14 mila a Moncalvo per l’emergenza abitativa. La Commissione, accogliendo una proposta del consigliere Pd Domenico Rossi, organizzerà un sopralluogo a San Giusto Canavese, dove una villa recentemente confiscata alle organizzazioni criminali è stata dolosamente incendiata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome