Ragazza “terribile” patteggia 2 anni

0
312

Rapinò un giovane della sua auto e del bancomat. Condannato anche il complice

Non mettiamo i nomi dei protagonisti di questa vicenda perché, all’epoca dei fatti, avvenuti in un comune del Basso Biellese, uno era ancora minorenne. Ad agire furono in tre, due ragazzi e una ragazza. Avvicinarono un conoscente, di poco più grande, e con una scusa riuscirono a salire sulla sua auto per poi impossessarsene, portandogli via le chiavi e usandola a loro piacimento. Non contenti gli portarono via anche il bancomat che però venne prontamente bloccato. Prima di restituirgli l’auto, gli incisero sulla carrozzeria la scritta “infame”. Inoltre lo picchiarono facendolo finire in ospedale con una prognosi di 5 giorni. Per quel fatto i due maggiorenni sono stati condannati. Il ragazzo, con rito abbreviato, difeso dall’avvocato Marco Romanello, ha rimediato una condanna a due anni.
La giovane, assistita dall’avvocato Marco Graziola, ha invece patteggiato una pena superiore, a due anni e cinque mesi. A lei infatti veniva contestato un altro episodio avvenuto a qualche settimane di distanza quando sfondò la porta dell’abitazione di una giovane coppia, sempre residente in paese, e aggredì entrambi. Per il ragazzo all’epoca minorenne procede il Tribunale dei minori di Torino.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome