Sandigliano, è allarme furti. Ieri un pensionato è stato rapinato in villa

0
275

È successo a Sandigliano attorno alle 18,30 di ieri, giovedì 14 novembre. L’uomo, 78 anni, trascorre il pomeriggio al circolo e verso sera decide di rincasare per preparare la cena. Al suo rientro la brutta sorpresa. In casa lo attendono in due. Hanno il volto coperto da un passamontagna. Gli chiedono le chiavi della cassaforte. Lui non le ha. Lo fanno sedere e nel mentre rovistano ovunque e distruggono soprammobili e oggetti cari. Trovata la cassaforte, con un flessibile, la tagliano impadronendosi di contante e gioielli. I rapinatori non soli, però. Ad agire sarebbero stati almeno in tre, forse in quattro. Svuotata la cassaforte la vittima accusa il malore e uno dei malviventi gli porge un bicchiere d’acqua prima di scappare e dileguarsi nella notte. Il 78enne ripresosi riesce a dare l’allarme. Arriva la moglie e arriva il figlio che abita con loro al piano superiore. In pochi istanti sono lì anche i carabinieri del radiomobile di Biella ed i colleghi della stazione di Candelo. I militari raccolgono la testimonianza dell’uomo e tutti quegli elementi utili alle indagini di quella che, a tutti gli effetti, è stata una rapina in villa. L’episodio però non è isolato. Nella stessa serata i ladri hanno tentato un colpo a un’altra villa in zona Pralino e poi hanno cercato di introdursi in un appartamento ma è scattato l’allarme e sono scappati a mani vuote. Solo pochi giorni prima i soliti ignoti avevano cercato di arrampicarsi al secondo piano di una palazzina ma erano stati sorpresi dal proprietario che rincasava. Ora la gente ha paura e chiede una maggior presenza delle forze dell’ordine sul territorio.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome