Su Facebook commenta un post incitando alla violenza contro la Polizia: identificato e denunciato 44enne biellese

0
196

Nella giornata di domenica 23 novembre la Questura di Biella ha rilevato che un utente Facebook, commentando un articolo riguardante un intervento della Squadra Volante di Biella pubblicato su una pagina social nei giorni precedenti, aveva scritto frasi molto pesanti nei confronti della Polizia di Stato, incitando a forme di violenza e istigando all’aggressione nei confronti dei poliziotti. Sempre commentando l’articolo l’uomo si vantava inoltre di avere molte armi in casa.
L’utente veniva identificato in un uomo di 44 anni residente a Coggiola, che agli atti della Questura non risultava detenere armi, ma anzi era soggetto, fin dal 2011, ad un provvedimento di divieto di detenzione armi della Prefettura di Biella e gravato da precedenti di polizia. Gli operatori della Questura di Biella si sono recati quindi presso l’abitazione dell’uomo per effettuare una perquisizione domiciliare, per verificare la veridicità delle affermazioni in merito alla presenza di armi illegittimamente detenute nella sua abitazione.
Durante la perquisizione veniva trovato addosso all’uomo un involucro di bomba a mano SRCM Mod 35 che lo stesso cercava di occultare agli operatori delle Forze dell’Ordine. L’intervento di una squadra del Nucleo Artificieri della Questura di Torino ha permesso, dopo un esame ai raggi x di accertare che la bomba era stata in precedenza svuotata del materiale esplodente. L’uomo è stato quindi denunciato per il reato di istigazione a delinquere aggravata per le frasi pubblicate su Facebook.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome