Vigliano, 39enne, già ai domiciliari, arrestata per detenzione e spaccio di droga

0
423

È costante il contrasto dell’Arma biellese allo spaccio e consumo di stupefacenti, incentrato sull’individuazione di chi offre le sostanze soprattutto a giovani e giovanissimi.

In tale contesto, nella serata di giovedì, 16 settembre, i Carabinieri della Stazione di Vigliano Biellese (BI), unitamente a quelli della Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Biella, hanno arrestato L.M., 39enne residente in Vigliano Biellese. L’episodio è scaturito dalla continua ed attenta attività di osservazione finalizzata a prevenire e reprimere il fenomeno svolta dai militari dell’Arma che, insospettiti dal continuo andirivieni di autovetture in orario pomeridiano-serale nei pressi dell’abitazione dell’arrestata, hanno intensificato i controlli a suo carico, valutando possibile che in quella casa ci fosse “qualcosa” di così appetibile da attirare visite tanto brevi.

Pertanto, i militari lhanno attesa, bloccandola proprio sulla soglia di casa. La 39enne è stata fermata per un controllo ma, l’atteggiamento di grande agitazione evidenziato, ha confermato i sospetti nei suoi confronti. Visto il crescente nervosismo, i Carabinieri hanno esteso la perquisizione alla casa della giovane e, in una camera, occultato alla vista, hanno trovato un contenitore al cui interno vi erano diversi involucri in “cellophane” contenenti, complessivamente, circa 15grammi di “cocainaed un grammo di “eroina”. Inoltre sono anche stati rinvenuti un bilancino di precisione e materiale idoneo al confezionamento ed al successivo utilizzo o smercio al dettaglio, nonché denaro contante. Quanto rinvenuto è stato contestualmente sequestrato.

La 39enne, già gravata in passato da vicende inerenti gli stupefacenti e per questo attualmente già sottoposta agli arresti domiciliari, è statanuovamente arrestata e, a conclusione delle rituali formalità, è stata associata alla Casa Circondariale di Torino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria Biellese che coordina le indagini.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome