Atletica, Giro di Pettinengo. Ecco i protagonisti

0
88

Il conto alla rovescia è questi terminato: Gac Pettinengo e Biella Sport Promotion invitano gli appassionati di atletica ad una due giorni tanto intensa quanto ricca di campioni.

SABATO IL CIRCUITO DI BIELLA
Sabato pomeriggio l’appuntamento è nel cuore di Biella: il pavé del centro storico sarà teatro della 27ª edizione del “Circuito di Biella” manifestazione che porterà in piazza del Duomo migliaia di atleti: ci saranno gli studenti delle scuole medie e superiori del territorio biellese, impegnati nelle staffette scolastiche, ci saranno i master partecipanti al “Palio del Miglio”, ma ci saranno anche i campioni impegnati nel “Miglio Top Internazionale” manifestazione ad inviti che si svolgerà su due giri del quadrilatero di gara.

DOMENICA IL GIRO DI PETTINENGO
Domenica poi saranno i saliscendi di Pettinengo ad ospitare la 48ª edizione del “Giro Internazionale di Pettinengo” manifestazione che ogni anno porta in gara stelle conclamate e probabili futuri campioni. Anche in questo appuntamento i partecipanti saranno migliaia. Si inizierà al mattino presto con le gare giovanili del “Trofeo delle Province” che sarà anche valido quale prova unica del Campionato Piemontese Individuale Giovanile di Corsa su Strada per le categorie Cadetti/Ragazzi maschile e femminile, ed inoltre assegnerà il “Trofeo CorriGIO’”, manifestazione regionale per le categorie Cadetti/Ragazzi/Esordienti ABC maschile e femminile.
A seguire partiranno i tanti amatori maschili su percorso di 4 chilometri rinnovato rispetto all’ultima edizione. E quindi le due corse internazionali, prima quella femminile e poi quella maschile con tantissime stelle al via.

SONO DIECI LE NAZIONI PRESENTI AL VIA
Oltre all’Italia saranno 9 le nazioni rappresentate in questo doppio appuntamento biellese: al via atleti di tutti i luoghi nobili dell’atletica africana ovvero Kenya, Etiopia, Uganda, Eritrea, Rwanda e Tanzania, oltre che da tre nazioni europee, la Gran Bretagna, la Repubblica Ceca e l’Ucraina.

A questo link l’elenco iscritti

Tutto questo grazie all’aiuto di numerosi partner, fondamentali nella sempre più complessa caccia alle risorse necessarie per poter proporre un evento di questo livello: Eurometallica, Tessitura Delpiano, Lauretana, Botalla, Farm Company, Microtech, Patti, Cabbia e Dezzutto. Oltre ai partner istituzionali quali Regione Piemonte, Provincia di Biella, Comune di Biella e Comune di Pettinengo.

LE ULTIME NOVITA’: DUE ATLETI E UNA ATLETA DI GRANDE LIVELLO DAL KENYA
NON CI SARANNO GLI ETIOPI MERGA E TOLOSA
Saranno in gara domenica mattina a Pettinengo nella 48ª edizione del “Giro Internazionale” anche i vincitori della mezza maratona di Torino, andata in scena domenica scorsa: si tratta dei kenyani Charles Karanja Kamau e Viola Jelagat. Ha confermato la sua presenza anche James Kibet, già presente lo scorso anno a Pettinengo. Hanno rinunciato invece due etiopi precedentemente annunciati: si registrano le defezione di Imane Merga Jida e dell’infortunato  Jiksa Tadesse Tolosa.

CHARLES KARANJA KAMAU
Charles Karanja Kamau all’esordio sui 21 chilometri ha subito piazzato un tempo da vero campione: 1h00’47”, record della manifestazione. Classe 1990 ha un personale di 13’40” sui 5000 metri e di 28’33” sui 10 chilometri ottenuto lo scorso aprile alla Media Blenio in Svizzera. In Italia nel 2018 è salito sul podio, sempre nel mese di aprile, alla Tuttadritta dove ha chiuso 3° e alla Sarnico-Lovere, dove fu secondo. E’ uno dei nuovi membri del team “Run2gether” ed è alle sue prime esperienze, assolutamente positive, in Europa.

VIOLA JELAGAT
E’ ben più conosciuta Viola Jelagat, nata nel 1992 e da un quinquennio in gara in Europa:  poco meno di un mese fa ha vinto la medaglia di bronzo individuale (e l’oro a squadre) ai Campionati Mondiali di corsa in montagna andati in scena a Canillo in Andorra. In carriera ha corso la mezza maratona per tre volte sotto lora e dieci minuti, mentre in Italia la ricordiamo vincitrice della mezza di Piacenza nel 2016 e nel 2018, oltre che della marcialonga sempre nel 2016, mentre nel 2015 si impose nella 5 mulini, una classicissima del Cross Country. Sulle distanze corte ha un personale di 15”40 sui 5 chilometri.

JAMES KIBET
Oltre a Charles Karanja Kamau ci sarà anche un altro kenyano ad alzare il livello della gara: è James Kibet, classe 1988 anche lui del gruppo “Run2gether” che torna a Pettinengo dopo il 4° posto della passata edizione. Dallo scorso anno ad oggi ha gareggiato parecchio tra Italia e Svizzera portando a casa la vittoria alla We Run Rome a Roma, al Cross del Campaccio, alla Kerzerslauf, alla Media Blenio e due volte su pista al Meeting di Nembro sui 3000 e al meeting i Brugnera sui 5000 metri. Su quest’ultima distanza nel 2017 è stato 19° atlete al mondo nelle liste IAAF.

LA FOLTA DELEGAZIONE DALLA REPUBBLICA CECA
Come ogni sono numerosi gli atleti della Repubblica Ceca che prenderanno parte alla due giorni biellese: per il 2018 si tratta di 5 donne e di 7 uomini.
Non ci sarà il vincitore del miglior 2017 Viktor Sinagl: vedremo se questa fiorente scuola dell’est Europa riuscirà a proporre qualche nuovo atleta per il gradino più alto del podio. Sarà al via, invece, Moira Stewartova, atleta classe 1995 da tempo presente all’evento: lo scorso anno fu terza al Miglio e migliore tra le sue connazionali al “Giro” chiudendo al 9° posto. Tutti gli atleti di questo gruppo saranno in gara entrambi i giorni.

GLI ATLETI CHE VEDREMO SIA A BIELLA SIA A PETTINENGO
Oltre agli atleti e alle atlete della Repubblica Ceca, il pubblico potrà vedere in gara sia a Biella sia a Pettinengo altre delle stelle annunciate al via. In ambito femminile doppierà l’impegno la scozzese Eilish McColgan, lo scorso anno seconda a Biella e quarta a Pettinengo. Con lei anche le kenyane Leonidah Mosop e Joyce Chepkemoi Tele e l’azzurra Giulia Aprile. Tra gli uomini, invece, sarà solo il kenyano Geofry Korir a correre entrambe le gare.

TUTTE LE ALTRE STELLE AL VIA
IL PIU’ GIOVANE VINCITORE DI PETTINENEGO: JACOB KIPLIMO
L’ugandese Jacob Kiplimo, vincitore nel 2016 quando doveva compiere ancora 16 anni, è stato il più giovane a salire sul primo gradino del podio nella lunga storia della quasi cinquantenaria manifestazione pettinenghese. Nel suo palmares una medaglia di bronzo nel 2016 ai campionati mondiali Under 20 sui 10mila metri con quello che è il suo personale di 27’26”68. Nel 2017 si è laureato campione del mondo juniores di Corsa Campestre, mentre nel 2018 è stato argento junior sui 10mila metri. Ha gareggiato anche all’Olimpiade dei Rio, chiudendo 26° sui 5000 metri. Nel 2018 ha vinto il Cross Country dei Cinque Mulini.

UNA STELLA AZZURRA: YOHANES CHIAPPINELLI
Una medaglia a Berlino quest’estate l’ha vinta anche Yohanes Chiappinelli, mezzofondista della nazionale azzurra e del Centro Sportivo Carabinieri, classe 1997 nato ad Addis Abeba in Etiopia e residente da quando aveva sette anni a Siena: ai recenti campionati europei ha gustato il dolce sapore della medaglia di bronzo sui 3000 Siepi. Quest’estate ha vinto anche il bronzo ai Giochi del Mediterraneo, sempre sui 3000 Siepi. Negli anni precedenti è stato tra i migliori atleti europei nelle Siepi: nel 2015 oro agli Europei Juniores, nel 2017 oro agli europei Under 23. Non disdegna anche la partecipazione a gare di cross: nel 2014 è stato oro a squadre agli europei juniores e 5° individuale, mentre nel 2015 ha vinto l’argento a squadre. A livello mondiale spicca un 5° posto nel 2016 sui 3000 siepi quando era in categoria Under 20. Nel passato è riuscito anche nell’impresa di ottenere il record italiano junior sui 3000 Siepi (8’32”66) abbassando il tempo di un mito dell’atletica italiana quale è Francesco Panetta, campione del mondo nel 1987.

BERHANE TESFAY
E’ nato in Eritrea, invece, Berhane Tesfay quest’anno 4° alla Tilburg 10 miles e vincitore della Almere City Run sui 10 chilometri. Oltre che su strada è atleta di alto livello nel Cross Country specialità nella quale nel 2018 ha vinto il titolo nazionale, piazzandosi poi al 10° posto ai Campionati Africani.

ABEL CHEBET
Abel Chebet è ugandese ed ha compiuto da poco 20 anni. Titolare del tempo di 29’22” sui 10mila metri  e di 1h02’18” nella mezza maratona dove sta puntando a scendere sotto l’ora allenandosi con il più noto connazionale Joshua Cheptegei, argento ai mondiali del 2017 sui 10mila.

KINDE ATANAW
Kinde Atanaw, etiope classe 1993, è un atleta in ascesa finalmente in forma al 100 per cento dopo un paio di anni passati con qualche problema fisico. In passato ha corso in 27’36” sui 10 chilometri ed è arrivato quasi ad abbattere il muro dell’ora nella mezza maratona dove ha un personale di 1h00’17”.

EYOB GOSA HABTESILASSE
Il più giovane degli etiopi è Eyob Gosa Habtesilasse, classe 1999, con un personale di 30’45” sui 10 chilometri.

GEOFFREY (GEOFRY) KORIR
Grande classe e palmares per Geoffrey Kipkirui Korir, kenyano classe 1996, con un personale di 28’05” sui 10mila metri. In Italia lo abbiamo visto vincere il Cross di Vallagarina nel 2016 e salire sul podio nello stesso anno alla 5 Mulini quando fu terzo. Nel suo palmares la medaglia d’argento juniores ai mondiali di Cross del 2015. E’ rientrato in gara in questa stagione dopo il servizio militare in patria.

ELISHA DOSLA WEME
Un atleta che sarà per la prima volta in gara in Italia (e probabilmente in Europa) è il tanzaniano Elisha Dosla Weme del quale non ci sono dati statistici ma che è sicuramente un altro nome da segnarsi sul taccuino e da ricordare tra qualche anno.

UN AZZURRO SPECIALISTA DELLA STRADA: AHMED EL MAZOURY
Un altro nazionale azzurro arriverà a Pettinengo: si tratta di Ahmed El Mazoury, classe 1990, argento europeo Under 23 sui 10000 nel 2013, per anni alle Fiamme Gialle, ma oggi tesserato Casone Noceto. In questa specialità ha vinto il titolo italiano nel 2017, mentre nel 2018 è stato argento tricolore sui 10 km su strada.

L’UCRAINO CHE SCONFISSE MO FARAH
In gara a Pettinengo ci sarà anche un personaggio molto conosciuto dalle nostre parti (vive da tempo in Ossola) che non potrà puntare al successo ma che può vantarsi di aver battuto in carriera niente meno che il britannico Mo Farah, campione olimpico dei 5000 metri piani e dei 10000 metri piani a Londra 2012 e Rio de Janeiro 2016. Si tratta di Vasyl Oleksandrovych Matviychuk, mezzofondista ucraino classe 1982: la gara di cui parliamo è del 2001 a Thun in Svizzera quando vinse il titolo europeo junior nel Cross Country, precedendo l’ancora non famoso Mo Farah (che vinse a sua volta il primo oro qualche mese dopo agli europei junior sui 5000) e l’azzurro Stefano Scaini. Nel suo palmares anche un 27° posto in Maratona ai Giochi Olimpici di Pechino 2008.

IL MEGLIO DELLA CORSA IN MONTAGNA AZZURRA: UN POKER DI ATLETI MONDIALI
Non ci saranno i fratelli Bernard e Martin Dematteis, in passato più volte in gara a Pettinengo, ma Claudio Piana è comunque riuscito a portare al “Giro Internazionale” altri personaggi della Corsa in Montagna italiana, protagonisti anche a livello mondiale.

FRANCESCO PUPPI
L’atleta di punta è Francesco Puppi 26enne lombardo dell’Atletica Valle Brembana, bronzo mondiale nel 2015 al Mondiale Lunghe Distanza e bronzo agli Europei nel 2017. E’ stato anche campione d’Italia nel 2015 sul chilometro verticale. Nel 2017 la sua più grande affermazione: vinse l’argento al Mondiale Lunghe Distanze, medaglia poi trasformata in oro a tavolino per la squalifica per doping sanzionata all’eritreo Petro Mamu. Nello stesso anno ha anche debuttato in maratona a New York chiudendo primo italiano al 19° posto assoluto. Qualche settimana fa a Canillo col suo settimo posto assoluto ha trascinato l’Italia alla medaglia d’argento a squadra al Mondiale in salita, mentre a luglio chiuse ottavo all’europeo di Corsa in Montagna dove vinse l’oro a squadre.

NADIR CAVAGNA
In quell’occasione 12° assoluto fu Nadir Cavagna, classe 1995 anche lui tesserato per l’Atletica Valle Brembana. Atleta più volte campione italiano nelle categorie giovanili nel Cross Country è stato 4° al mondo nel 2014 in categoria juniores, anno in cui gli è stata assegnata l’onorificenza di atleta lombardo dell’anno. Nel 2018 ha vinto la sua prima mezza maratona, in Valle Camonica, col tempo di 1h04’35” ed è sceso per la prima volta soto i 30 minuti (29’57”) sui 10mila conquistando il bronzo tricolore.

ALEX BALDACCINI
Il terno secco arriva con la presenza di Alex Baldaccini, 17 volte in maglia azzurra, classe 1988 anche lui Atl. Valle Brembana, vincitore esattamente un anno fa della WMRA World Cup la Coppa del Mondo di Corsa in Montagna. Per lui anche due successi nel prestigioso Memorial Partigiani Stellina dove nel 2017 ha preceduto il già citato Francesco Puppi. Nel 2016 il risultato di punta, invece, fu l’argento a squadre al mondiale di Corsa in Montagna (9° assoluto). Nel suo palmares 2 ori e 3 argenti mondiali a squadre, 3 ori europei e un argento a squadre, un argento e due bronzi individuali.

CESARE MAESTRI
Il poker arriva con Cesare Mestri, classe 1993 del Atl. Valli Bergamasche Leffe, 4 volte in nazionale, più volte tricolore da junior e promessa nella corsa in montagna. Oro europeo a squadre nel 2016 quando ha conquistato anche il 4° posto individuale. Nel 2017 ha vinto il titolo italiano di Corsa in Montagna su lunghe distanze ed ha esordito in mezza maratona chiudendo in 1h05’54”. Nel 2018 ha vinto la prestigiosa Mount Washington Road Race negli Stati Uniti d’America, l’argento europeo individuale e l’oro a squadre agli europei di Corsa in Montagna.

UN AZZURRO… BIELLESE D’ADIZIONE MICHELE FONTANA
E per chiudere un biellese d’adozione che terrà alti i colori dell’Aeronautica Militare sui saliscendi pettinenghese: sarà della corsa, infatti, anche il lecchese Michele Fontana, ormai da tempo residente dalle nostre parti. Più volte campione d’Italia a livello giovanile sia nel Cross Country sia in pista, ha fatto parte della nazionale azzurra di Cross nel 2017, facendo così il suo esordio in azzurro. Specialità che lo ha visto podio tricolore assoluto quest’anno quando ha conquistato il bronzo.

LE PROTAGONISTE AL FEMMINILE.
UNA MEDAGLIATA EUROPEA: EILISH MC COLGAN
A distanza di un anno torna a Biella e a Pettinengo la scozzese Eilish McColgan, atleta classe 1990 nata a Dundee ha rappresentato il Regno Unito nelle ultime due edizioni dei giochi olimpici, nel 2012 a Londra e nel 2016 a Rio de Janeiro e punta diritto a Tokyo 2020. E’ una specialista del mezzofondo dai 1500 ai 5000 metri, nonchè delle Siepi. Lo scorso anno è stata apprezzata, oltre che per la sua classe, anche per la sua cordialità: quest’anno nobilita ancor di più le due manifestazioni considerando che in estate a Berlino ha conquistato la medaglia d’argento ai Campionati Europei Assoluti di Atletica Leggera sui 5000 metri.

TRE FORTISSIME KENYANE
Oltre alla novità rappresentata da Viola Jelagat gareggeranno Joan Chepkemoi e Joyce Chepkemoi Tele

JOAN CHEPKEMOI
La più titolata è Joan Chepkemoi, atleta di stanza in Olanda: classe 1993 è tra le migliori africane sulle Siepi, bronzo ai Giochi del Commonwealth del 2014 e al 5º ai Giochi “All Africa” nel 2015 sui 3000 metri. In questa stagione ha preso parte ad alcune tappe della Diamond League ottenendo un 6° posto a Shanghai. Ha un personale di 16’01”7 sui 5000 e di 9’20”22 sulle Siepi che la colloca intorno al 20° posto nel ranking mondiale con un’idea ben precisa in testa: mondiali di Doha 2019 e Olimpiade di Tokyo 2020.

JOYCE CHEPKEMOI TELE
La quasi omonima Joyce Chepkemoi Tele è nata nel 1995 ed è nuova a gare in Europa: vanta un personale sui 10 km di 32’22” siglato in occasione del 2° posto alla “Rabies Free” a Kapsabet in Kenya nel mese di settembre. Più conosciuta in Italia è Leonidah Jemwetich Mosop, atleta del 1991, quest’anno tra marzo ed aprile seconda alla mezza maratona del Lago Maggiore e alla mezza di Azkoitia in Spagna e vincitrice della 10 km di Bucarest in Romania. Sui 21 ha un personale di 1h10’11”.

LEONIDAH JEMWETICH MOSOP
Leonidah Jemwetich Mosop è una ventiseienne kenyana dal 2012 in gara in Europa. In Italia quest’anno ha chiuso seconda la mezza maratona del lago maggiore dove era stata seconda anche nel 2015. Tra i suoi successi recenti un primo posto nella 10 km di Bucarest e nella 15 km di Mersin in Turchia. La scorsa settimana ha preso parte alla mezza maratona di Trento dove ha chiuso al secondo posto dietro alla connazionale Angela Tanui.

LE NAZIONALI AZZURRE CON LA BENIAMINA DI CASA VALERIA ROFFINO VALERIA ROFFINO
Non mancherà a Pettinengo nemmeno Valeria Roffino, una delle atlete biellesi più affezionate a questa manifestazione. Portacolori della Fiamme Azzurre vanta numerosi titoli italiani giovanili (il primo nel 2005), universitari ed assoluti ed è specialista nelle Siepi, sui 5000 metri e nel Cross Country: in queste ultime due ha conquistato nel 2018 la medaglia di bronzo tricolore. A livello internazionale ha collezionato quest’anno la sua decima presenza con la maglia azzurra.

MARTINA MERLO
Martina Merlo, torinese di Rosta, classe 1993, portacolori dell’Aeronautica Militare, gareggerà solo a Pettinengo: nel 2010 ha vinto il suo primo titolo italiano, da allieva sui 2000 siepi. Nel 2018, dopo il tricolore assoluto di cross, ha tolto oltre venti secondi al primato personale con 9:43.83, per diventare sui 3000 siepi la quarta azzurra di sempre.

GIULIA APRILE
E’ invece siciliana di Augusta (anche se oggi vive a Livorno) Giulia Aprile, mezzofondista del 1995, tesserata per il gruppo sportivo dell’Esercito Italiano. Ha vinto il suo primo titolo italiano nel 2012 sui 1500 categoria allieve, collezionandone poi oltre una decina, l’ultimo (assoluto) ad inizio settembre a Pescara sempre sulla stessa distanza. Essendo una specialista dei 1500 metri gareggerà sabato nel Miglio e poi si cimenterà domenica anche a Pettinengo.

IL GIRO DI PETTINENGO DEI MASTER
Come ogni anno il “Giro Internazionale di Pettinengo” sarà aperto anche alle categorie Master. Gli uomini gareggeranno in una gara a loro dedicata su un percorso rinnovato di quattro chilometri, mentre le donne avranno l’onore e l’onore di correre insieme alle campionesse, naturalmente con classifica separata.

PROGRAMMA DEL 48° GIRO DI PETTINENGO
La formula è quella ormai collaudata nel tempo e molto gradita dai partecipanti all’evento: campo base sarà Villa Piazzo a Pettinengo che sarà aperta dalle ore 7.30 del mattino.
Dalle ore 9.30 alle ore 10.30 – Trofeo delle Province – “Memorial Meggiorin Ruru”
Vi prenderanno parte le selezioni provinciali piemontesi ed eventualmente altre rappresentative extra regionali che ne faranno richiesta: già iscritta quella di Milano.

Serie 1 (ore 9.30) – Cadetti – Gran Premio Botalla Formaggi (2600 metri)
Serie 2 (ore 9.45) – Cadette – Gran Premio Edilspe-Incip (1800 metri)
Serie 3 (ore 9.55) – Ragazzi – Gran Premio Microtech (1400 metri)
Serie 4 (ore 10.05)– Ragazze – Gran Premio Lauretana (1100 metri)
Serie 5 (ore 10.10)– Esordienti A maschile – Gran Premio Panificio Patti (800 metri)
Serie 6 (ore 10.15)– Esordienti A femminile – Gran Premio Biverbanca (600 metri)
Serie 7 (ore 10.20)– Esordienti B/C maschile – Gran Premio Tessitura Delpiano (500 metri)
Serie 8 (ore 10.25)– Esordienti B/C femminile – Gran Premio Eurometallica (400 metri)
Serie 9 (ore 10.30) – SuperCuccioli maschile/femminile

Il Trofeo delle Province sarà anche valido quale prova unica del Campionato Piemontese Individuale Giovanile di Corsa su Strada per le categorie Cadetti/Ragazzi maschile e femminile.
Ed inoltre assegnerà il “Trofeo CorriGIO’”, manifestazione regionale per le categorie Cadetti/Ragazzi/Esordienti ABC maschile e femminile.
Ore 10.35 – Giro di Pettinengo Master maschile e Allievi maschile – Memorial Cesare Bordini
Il percorso è nuovo rispetto al passato e si svolgerà su giro unico di 4,3 chilometri.
Ore 11.15 – Giro di Pettinengo Internazionale femminile aperto anche a Master e categorie Allieve-Junior-Promesse. – Gran Premio Regione Piemonte.
Le atlete dovranno affrontare il percorso storico femminile di circa 4 chilometri.
Ore 11.40 – Giro di Pettinengo Internazionale maschile – Gran Premio Regione Piemonte, Memorial Roberto Febbraio.
Gli atleti saranno impegnati nel percorso storico di circa 10 km con i soliti tre giri da compiere prima dell’arrivo al traguardo.

PROGRAMMA DEL 27° CIRCUITO CITTA’ DI BIELLA
Il “Circuito Città di Biella” si sviluppa nel cuore della città con partenza e arrivo in piazza del Duomo su un tracciato di 800 metri.
Ore 14.10: 1ª serie staffetta scolastica scuole medie inferiori – Gran Premio Eurometallica.
Ogni staffetta sarà composta da cinque atleti-allievi, ognuno dei quali percorrerà un giro.
Ore 14.35: Miglio Top Femminile Internazionale ad inviti – Gran Premio Panificio Patti.
Gli atleti percorreranno due giri per un totale di 1609,35 metri.
Ore 14.45: 2ª serie staffetta scolastica scuole medie inferiori – Gran Premio Microtech.
Ogni staffetta sarà composta da cinque atleti-allievi, ognuno dei quali percorrerà un giro.
Ore 15.10: Miglio Top Maschile Internazionale ad inviti – Gran Premio Botalla Formaggi.
Gli atleti percorreranno due giri per un totale di 1609,35 metri.
Ore 15.20: 3ª serie staffetta scolastica scuole medie inf. – Gran Premio Tessitura Delpiano.
Ogni staffetta sarà composta da quattro atleti-allievi, ognuno dei quali percorrerà un giro.
Per stilare la classifica finale i tempi verranno combinati con quelli della 1ª e 2ª serie.
Ore 15.45: serie unica staffetta scolastica scuole medie superiori – Gran Premio Lauretana.
Ogni staffetta sarà composta da quattro atleti-allievi, ognuno dei quali percorrerà un giro.
Ore 16.10: serie Sprint Special Olympics – Gran Premio Regione Piemonte.
Verranno organizzate varie serie in base al numero di iscritti – Il percorso sarà di 60 metri
Ore 16.20: Fair Play – A cura del Panathlon di Biella.
Camminata lungo il percorso di autorità, società, enti, associazioni.
Ore 16.30: Palio del Miglio – Gran Premio Cabbia.
Partiranno prima le serie maschili e poi quelle femminili.
Tutti gli atleti percorreranno due giri per un totale di 1609,35 metri. Verranno stilate classifiche di categoria sino a Master 70 maschile e Master 65 femminile. La gara è aperta anche ad atleti provenienti da fuori provincia o ad atleti non inseriti in squadre partecipanti al Palio.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome