Basket, cuore e grinta non bastano all’Edilnol contro Torino che passa 60-76. Coach Squarcina: «Non molleremo un centimetro». Foto e video

0
267
Il cuore, l’orgoglio e il talento non bastano all’Edilnol, che lotta per 36 minuti contro la corazzata Reale Mutua Torino ma alla fine cede 60-76, ko che va ben oltre i demeriti di Pollone e compagni.
In campo con otto giocatori (dei quali due under 18), dopo 36 minuti di partita Biella era ancora con il fiato sul ‎collo degli avversari: sul 56-60 però, prima Wojciechowski spreca in attacco, poi Toscano “inganna” gli arbitri conquistando un fallo dubbio, convertito con due liberi.
Sono le due giocate che cambiano l’inerzia di un match in bilico, ben oltre le aspettative della vigilia.
Biella si arrende nonostante i 15 punti con 14 rimbalzi e 26 di valutazione di “Kuba”, 20 con 9/9 da due di Hawkins, 0 di Lugic e 6 con 10 rimbalzi e 20 di valutazione di Pollone.
I rossoblu pagano la scarsa precisione da tre punti (1/24 alla fine) e non riescono così ad approfittare della superficialità con cui Torino ha affrontato l’impegno.
«Non molleremo un centimetro» promette coach Squarcina a fine match.
Prossimo impegno per i rossoblu domenica 22, con un altro derby: alle 17 palla a due sul parquet di Voghera contro la Bertram Tortona.

TABELLINO
Edilnol Biella-Reale Mutua Torino 60-76 (17-25; 34-38; 47-55).
BIELLA. Bertetti, Miaschi 10, Pollone 6, Hawkins 20, Wojciechowski 15, Aimone, Pietra, Lugic 9. Allenatore: Iacopo Squarcina.
TORINO. Cappelletti 7, Clark 28, Alibegovic 5, Campani 10, Diop 20, Penna, Origlia ne, Bushati 4, Toscano 2, Pagani, Allenatore: Demis Cavina.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome