Sono otto i giocatori che coach Iacopo Squarcina avrà a  disposizione per affrontare la corazzata Reale Mutua Torino nell’esordio stagionale in A2, match in programma oggi alle 18 al Biella Forum. È il minimo sindacale (secondo le normative Covid-19) per poter scendere in campo senza dover chiedere il rinvio della partita. Ai rossoblu mancheranno per Covid capitan Marco Laganà e i giovani Berdini, Vincini, Moretti e Loro, tutti ancora positivi al tampone di controllo effettuato venerdì. Come se non bastasse, in settimana si è infortunato a una caviglia Simone Barbante, privando il roster di una pedina fondamentale nella rotazione dei lunghi. Una sola assenza in teoria per Torino, che non potrà contare sull’ala Kruiz Pinkins, out per problemi fisici.
Biella sa che l’attende un’impresa ai limiti del possibile, ma cercherà comunque di mettere i bastoni tra le ruote alla squadra favorita per la promozione in serie A, come spiega coach Iacopo Squarcina: «Sarà un inizio strano e al tempo stesso complicato. Le assenze, unite alla mancanza del nostro caloroso pubblico, renderanno questo impegno ancora più complicato. Questa settimana ho ricevuto molti messaggi dai nostri supporters: promettiamo loro che lotteremo su ogni pallone». 

EDILNOL BIELLA-REALE MUTUA TORINO (PALLA A DUE OGGI ORE 18, BIELLA FORUM)
BIELLA. QUINTETTO: BERTETTI, MIASCHI, POLLONE, HAWKINS, WOJCIECHOWSKI. PANCHINA: AIMONE, PIETRA, LUGIC. ALLENATORE: IACOPO SQUARCINA.
TORINO. QUINTETTO: CAPPELLETTI, CLARK, ALIBEGOVIC, CAMPANI, DIOP. PANCHINA: PENNA, BUSHATI, TOSCANO, PAGANI. ALLENATORE: DEMIS CAVINA.

REALE MUTUA TORINO: UNA CORAZZATA PER LA A
Una corazzata costruita per affrontare da protagonista il campionato di serie A. Sulla carta ala Reale Mutua Torino mancano solo un paio di americani di buon livello per competere nel massimo torneo nazionale: in estate infatti la società si era attrezzata per un’eventuale ripescaggio, che non è poi arrivato.
La stagione è iniziata con una piccola delusione: alle final eight di supercoppa infatti, capitan Alibegovic e compagni sono usciti in semifinale, sconfitti 75-70 da Forlì dopo il netto 87-65 nei quarti contro Urania Milano.
Confermato quasi in blocco il gruppo che fece già bene lo scorso anno, con coach Cavina che ha dato nuovamente fiducia a quattro quinti del quintetto base (Cappelletti, Alibegovic, Pinkins, Diop), con l’aggiunta della guardia Jason Clark, reduce da metà stagione positiva in A1 con la maglia di Varese.
Anche in panchina tante conferme, con Bushati, Toscano e Campani a dare esperienza e qualità. Le novità sono due classe ’98: il play di scuola Virtus Bologna, Lorenzo Penna e il pivot Giordano Pagani.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome