Basket, l’Edilnol insegue i play off. Stasera contro Rieti

0
118

Inizia contro la Zeus Energy Rieti (palla a due domenica alle 18 all’Hype Forum) la rincorsa dell’Edilnol Biella alla conquista dei play off. Dopo un’andata al di là di ogni più rosea previsione (9 vittorie e 6 ko) e l’insperata qualificazione alle final eight di coppa, i rossoblù si presentano al giro di boa al quarto posto con 10 punti di vantaggio sulla zona play out e quattro sul decimo posto, con scontro diretto a favore su Scafati, Trapani e Treviglio.
«La classifica rispecchia quello che abbiamo fatto in queste 15 partite» dice Carrea. «Abbiamo un margine consistente sulla zona play out, difficilmente ipotizzabile ad inizio annata, ma gli investimenti fatti da Tortona, Legnano e Cassino (che ha firmato Mike Hall, ndr) dimostrano che nessuna squadra è rassegnata. La classifica resta molto compata e bastano un paio di sconfitte per essere fuori dalla zona play off».

L’inizio del girone di ritorno non sarà dei più agevoli, con due trasferte difficili sui campi di Agrigento e Virtus Roma dopo la sfida a Rieti: «Più che pensare se si gioca in casa o trasferta è importante vedere che obiettivi avranno le avversarie quando le incontreremo. Inoltre sarà necessario dosare al meglio i carichi di lavoro in un periodo caratterizzato da molti impegni. La partecipazione alla coppa ci toglierà la possibilità di recuperare energie nella settimana di sosta del campionato, così come la convocazione di Wheatle in nazionale ci costringerà ad un secondo turno infrasettimanale (oltre a quello già in programma giovedì 31 gennaio contro Capo d’Orlando, ndr)».

La notizia positiva però è che i rossoblù giocheranno tre delle successive quattro partite (contro Capo d’Orlando, Legnano e Bergamo), sette delle ultime 12 tra le mura amiche dell’Hype Forum. A Casale il tifo è sembrato essere quello dei tempi d’oro, un fattore che, se confermato anche in casa, potrà dare a capitan Wheatle e compagni una spinta in più.
La settimana rossoblù è stata tutta in salita, con Carrea costretto fare a meno fino a ieri di Saccaggi e Massone: «Entrambi hanno ripreso ad allenarsi ieri e contiamo di averli a disposizione domenica, certamente non al top della condizione» sottolinea Carrea.

La buona notizia per lo staff tecnico è l’ingresso nelle rotazioni di Stefanelli: «Francesco aumenterà il livello di energia che la squadra potrà mettere in campo» prosegue Carrea. «Si tratta di un giocatore che ha fisico, agonismo e pericolosità da tre punti, con la personalità che serve per prendersi responsabilità nei importanti delle partite. Sappiamo però che bisognerà avere pazienza prima di averlo al top».

Infine una battuta su Rieti: «È una squadra che ha un’identità difensiva e grande fiducia, generata da risultati positivi (cinque vittorie nelle ultime sette, ndr)» dice il coach rossoblù. «Il giocatore cardine della squadra è Bobby Jones, che sta giocando una stagione ad alto livello e che Rieti ha avuto il merito di rigenerare. Poi non va dimenticato Casini (classe ’80), un ragazzo che, a dispetto dell’età, può fare ancora molto male agli avversari».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome