Boxe, Il Guanto d’Oro è arrivato a Biella

0
453

La Boxing club Biella è nuovamente salita sul gradino più alto nel panorama nazionale grazie alla punta di diamante del pugilato femminile Giulia LaMagna, atleta in forza alla società Biellese e di continuo interesse nazionale per le sue spiccate capacità e la sua dote di trasformare le situazioni difficili in un semplice gioco in cui la vincitrice è sempre lei.
Ecco quanto racconta la società in una nota stampa: «Lo scorso week end presso il palazzetto dello sport di Celano a L’Aquila, si è svolto il torneo nazionale denominato Guanto d’Oro o come lo nominano gli americani, Golden Glove, dove la società Biellese con sede a Ponderano, ha partecipato portando ben due atlete delle sei piemontesi, Asia Vialardi, alla sua prima esperienza in un torneo di tale importanza nella categoria 48 kg e Giulia LaMagna già campionessa Italiana 2018 e testa di serie insieme a Maria Cecchi battuta in semifinale lo scorso anno sempre nello stesso torneo.
I sorteggi non hanno sorriso ad Asia visto che ha subito incontrato la testa si serie ed atleta dei Carabinieri Roberta Bonatti pluricampionessa italiana ed in forza alla Nazionale. Asia ha comunque ben figurato,disputando le tre riprese con il massimo della concentrazione e senza timori reverenziali. L’incontro è terminato con una sconfitta ma con gli applausi del pubblico a suo favore,consapevole che con il lavoro di tutti i giorni in palestra affiancato alla determinazione,si possono raggiungere risultati ad oggi ancora lontani ma raggiungibili.
La campionessa Giulietta invece,ha trovato sulla sua strada nei quarti di finale un’avversaria con un passato in Nazionale da Youth, Rosa DiLena in forza alla Boxe Iaia di Brindisi. L’esperienza e la tecnica pugilistica della Biellese hanno avuto già dai primi scambi la certezza e la consapevolezza che in questo momento,la migliore in categoria fosse proprio l’atleta laniera. Archiviata la parentesi pugliese, la LaMagna si è ritrovata in semifinale contro un’atleta laziale di 20 anni, Bianca Voglino del team Arcesi. La bionda di Roma, ha una struttura longilinea, poco più alta della Biellese ed è l’attuale campionessa universitaria, all’attivo 25 match e 17 vittorie, ma dopo il primo minuto di studio, Giulia ha iniziato a far sentire i suoi colpi precisi e potenti tali da mettere in seria difficoltà l’avversaria, facendo subire 3 conteggi e gestendo la terza ripresa solo con colpi di rimessa per non infierire più del dovuto sulla brava ma impotente Laziale. Si arriva così a domenica,giorno della finale,per Giulia un match complicato contro Maria Cecchi,già affrontata due volte ed in entrambe le occasioni è stata la Biellese ad aver la meglio,ma ogni match ha la sua storia e la tensione ha giocato un ruolo importante nonostante la perfetta condizione fisica e psicologica che Giulia ha avuto per tutto il torneo e che è continuata anche nell’ultimo confronto dove si è fatta preferire dai giudici che hanno dato un 4-1 chiudendo e incoronando per la seconda volta in un torneo Nazionale la Biellese Giulia LaMagna. I complimenti sono arrivati da tutti gli addetti ai lavori, dal maestro Renzini e dal pubblico che ha goduto della classe e del talento dell’atleta allenata dal Tecnico Scaglione presso la Fitness club Biella. Nemmeno il tempo di cambiare gli indumenti e Giulia è ripartita per l’ennesimo ritiro ad Assisi presso il centro Federale per poi partire il 18 per un nuovo torneo questa volta Intercontinentale in Indonesia. Per la Boxing club Biella invece ultimo impegno casalingo in quel di Viverone dove il 20 luglio avrà luogo la seconda edizione di Boxe al Lago dalle ore 18,00 presso il lungo lago».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome