Ciclismo, bel successo per la Targa Comune di Castelletto Cervo per Elite e Under 23

0
232

Si è chiusa domenica a Castelletto Cervo la stagione del ciclismo biellese. E si è chiusa bene. Con una bella organizzazione, pur in tempi di Covid, e una bella corsa.
La Targa Comune di Castelletto Cervo, che assegnava anche il memorial Gino e Mariella Mosca, oltre a quello intitolato a Ermanno Bonda Riva, non ha disatteso quello che la vigilia prometteva. Buona partecipazione, percorso per ruote veloci o tutt’al più finisseur. Sono arrivati alcuni dei migliori under 23 ed elite per giocarsi una delle ultime vittorie di questa strana e difficile stagione con Zalf, Colpack, Casillo e Mendrisio tra le più accreditate. In fondo sono i migliori team che il panorama offre al momento e che la corsa di Castelletto Cervo ancora è riuscita ad accaparrarsi.
Dall’area alpini di frazione Garella, in quello che poi è stato anche l’interessante toboga dell’arrivo, sono partiti in 107 dei 161 iscritti (90 i classificati). 135,2 i chilometri totali, suddivisi nelle otto tornate del circuito da 16,9 chilometri che prevedeva anche il passaggio dallo strappo di centro paese. Alla fine i corridori li hanno volati via, impiegando meno di tre ore alla media di 45,205 km/h. Non male, come non male è stata la volata vincente di Davide Persico, lombardo al primo anno del Team Colpack. Dietro a lui Filippo Tagliani (probabile professionista l’anno prossimo) della Zalf Euromobil e Andrea Biancalani della Uc Pistoiese. Poi Manuel Belloni del Mendrisio e Kevin Bonaldo della Zalf.
Persico, classe 2001, è al primo anno tra gli under 23: passista veloce, è alto 174 centimetri per 62 chili, abita a Cene in provincia di Bergamo e studia all’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore Valle Seriana di Gazzaniga con l’obiettivo di diplomarsi in meccanica e meccatronica. Essere nel gruppo di giovani talenti under 23 del Team Colpack (domenica a guidarlo in ammiraglia Gianluca Valoti) è già un gran bel inizio nella categoria. Per i corsi e ricorsi storici l’ultimo corridore del team Colpack a vincere a Castelletto Cervo era stato, anche allora in volata, Simone Consonni, oggi pro con la Cofidis.
La gara, prima della conclusione allo sprint, era stata un mix di scatti e allunghi e anche di emozioni lungo le otto tornate. Un piccolo spettacolo, insomma, per gli organizzatori del Velo Club Castelletto Cervo, accompagnati dall’imprescindibile e competente collaborazione dell’Ucab Biella.
Quella di Castelletto Cervo è stata l’ultima corsa della stagione per il Biellese, che in un mese e mezzo abbondante post lockdown è riuscito a presentare un calendario di tutto rispetto; ed è stata anche quella che ha assegnato il campionato regionale di categoria. A vestire la maglia Gianluca Cordioli della Overall Tre Colli, nono all’arrivo. Un bell’arrivo. Come la corsa di Castelletto Cervo ha abituato.

Ordine di arrivo
1º Davide Persico (Colpack) in 2h59’27” media oraria di 45,205; 2º Filippo Tagliani (Zalf); 3º Andrea Biancalani (Pistoiese); 4º Manuel Belloni (Mendrisio); 5º Kevin Bonaldo (Zalf); 6º Francesco Pirro (Maltinti); 7º Adam Karl (Monaco); 8º Nicolò Tolomio (Garlaschese); 9º Gianluca Cordioli (Overall); 10º Patrick Nastasi (Overall).

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome