Ciclismo, il faentino Tarozzi a braccia alzate nella 51ª Targa Comune di Castelletto Cervo

0
868

È andata ad un faentino la 51ª Targa Comune di Castelletto Cervo: Manuele Tarozzi del Team Beltrami Argon 18 Tre Colli ha fatto saltare il banco della classica biellese per Elite e Under 23 che quest’anno ha trovato posto in calendario solo a fine stagione, ma ha pure assegnato la maglia di campione regionale piemontese.

Sono questi i temi di una corsa che, va detto, porta con se un certo fascino. Ha organizzato il Velo Club Castelletto Cervo del presidente Mauro Cairati, questa volta (in mezzo sempre a tante partnership) con la collaborazione tecnica dell’Ucab Biella: un binomio organizzativo, già “testato” con la gara esordienti di domenica scorsa a Gifflenga, che sembra avere idee e modi per proseguire con successo.

La gara. In tema di novità, anche il percorso, oltre alla data e alle collaborazioni, è cambiato, togliendosi i settanta chilometri di biliardo verso Vercelli: solo peccato per il mancato scenario in mezzo alle stradine delle risaie. Sono diventati così quattro giri da 35 chilometri di un otto disegnato da Castelletto Cervo verso Cossato, salendo a Lessona dallo strappo del Vallone. Poi ritorno sotto all’arrivo al contrario per scendere a Buronzo e ritornare verso il traguardo non prima del passaggio toboga in frazione Garella. Infine lo striscione al culmine dello strappetto che è ormai caratteristica della corsa.

Il finale di stagione, la concomitanza con il Piccolo Giro di Lombardia e una gara in Toscana non hanno impedito alla corsa, che assegnava anche il memorial Cav. Gino Mosca e Mariella Mosca e quello numero 34 in ricordo di Ermanno Bonda Riva, di avere al via 101 dei 120 iscritti in rappresentanza di alcuni tra i migliori team. Su tutti la Zalf Euromobil Fior con il vincitore dell’anno scorso Milani e il futuro professionista Lonardi. Poi la Colpack e la Viris. In totale più di venti team (con Cervelo, Bibanese, gli svizzeri di Mendrisio e Speeder e così via). Per i piemontesi il motivo in più era la maglia di campione regionale Under 23 che alla fine sarebbe andata a Filippo Bertone (Viris), quinto al traguardo.

A segnare la gara ci pensava subito una mega fuga a 28 con cinque Zalf e quattro Colpack. Il gruppo non reagiva mai, andando anche “sotto” di tre minuti e mezzo. Solo quando davanti sembravano accusare un poco la stanchezza si tornava con il gap poco sotto i due minuti, ma solo il tempo di mezzo giro, non di più. A dieci dalla fine, dei ventotto, che iniziavano a perdere pezzi, allungavano in quattro: gli esperi (tutti Elite) Marengo (Viris), Milani (Zalf) e Toniatti (Colpack) e il giovane Tarozzi della Beltrami. Ai meno cinque era proprio Tarozzi a salutare gli illustri compagni d’avventura ed involarsi: dieci secondi, poi, venti, poi di nuovo dieci: ma tanti bastavano perchè il buon pubblico vedesse arrivare tutta sola e a braccia alzate la sagoma del faentino dal fondo della salita verso l’arrivo. La volata per il secondo posto premiava Umberto Marengo con Gianluca Milani terzo. Poi Toniatti. I primi inseguitori terminavano a 1’10” con Bertone a sprintare per la maglia di campione piemontese. Il sesto posto di Debenedetti completava il trionfo della Beltrami. Lonardi della Zalf si doveva accontentare della settima piazza davanti a Plebani (Colpack) e al compagno di colori Bobbo. La top ten la chiudeva Belloni del team Lan Service Gruop. La giuria sotto al traguardi ne contava venticinque.

Per Manuele Tarozzi, classe 1998 vincitore alla buona media di 43,674 km/h, quella di Castelletto è la prima vittoria tra i dilettanti: «Ho capito che ai meno cinque poteva essere il momento buono per attaccare e non ci ho pensato due volte. Dopodiché ho badato soltanto a spingere al massimo, cercando di voltarmi il meno possibile e capendo, via via, che poteva essere la volta buona». Per la corsa un’altra edizione bella e buona da segnare e ricordare, nonostante le tante difficoltà della vigilia.

 

Ordine d’arrivo
51ª Targa Comune di Castelletto Cervo
Memorial Cav. Gino Mosca e Mariella Mosca
34° Memorial Bonda Riva Ermanno

km. 140 in 3h 21′ media/h 43,674

1 TAROZZI Manuele Beltrami TSA Argon 18 Tre Colli
2 MARENGO Umberto Viris L&L Sisal Matchpoint  10″
3 MILANI Gianluca Zalf Euromobil Désirée Fior
4 TONIATTI Andrea Team Colpack
5 BERTONE Filippo Viris L&L Sisal Matchpoint  1’10”
6 DEBENEDETTI Davide Beltrami TAS Argon 18 Tre Colli
7 LONARDI Giovanni Zalf Euromobil Désirée Fior
8 PLEBANI Davide Team Colpack
9 BOBBO Riccardo Zalf Euromobil Désirée Fior
10 BELLONI Manuel Team Lan Service Group

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome