Sarà biellese l’acqua del Giro d’Italia. È stato ufficializzato, infatti, mercoledì l’accordo che legherà acqua Lauretana ad Rcs, la società che organizza il Giro d’Italia per conto della Gazzetta Sport.
Per la firma tra le parti e un brindisi rigorosamente ad… acqua, con Giovanni Vietti e Antonio Pola, rispettivamente presidente e amministratore delegato della fonte di Graglia, c’erano il numero uno di Rcs Urbano Cairo e il direttore della Gazzetta dello Sport Stefano Barigelli.
Lauretana, che già in passato si era fregiata del titolo di acqua ufficiale per alcune classiche di Rcs e che nel ciclismo ha sempre l’importante partnership con il team Drone Hopper Androni Giocattoli pure presente alla prossima Corsa (il via dall’Ungheria il 6 maggio, la conclusione il 29 a Verona), legherà il proprio nome alla massima corsa a tappe nazionale per i prossimi tre anni in un accordo che prevede anche la partnership per Strade Bianche (domani), Tirreno-Adriatico (7-13 marzo), Milano-Torino (16 marzo), Milano-Sanremo (19 marzo), Giro di Sicilia (12-15 aprile), Gran Piemonte (6 ottobre) e Lombardia (8 ottobre).
Per Lauretana si legge in una nota dell’azienda «è un altro importante traguardo, che conferma l’imponente crescita del brand negli ultimi anni. Il Giro è infatti un capitolo significativo della Storia, non solo sportiva, del nostro Paese e del nostro continente. Per l’azienda rappresenta dunque un’importante opportunità per far conoscere le caratteristiche uniche di acqua Lauretana in tutta Italia e anche all’estero, considerata l’ampia copertura mediatica dell’evento a livello internazionale».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome