Festeggiava 20 anni e lo ha fatto nel migliore dei modi. La Prevostura non ha tradito le attese regalando spettacolo e agonismo, intensità e bellezza. La gran fondo di mountain bike di Lessona si conferma punto di riferimento della specialità, con il suo percorso mozzafiato in mezzo a vigneti, su e giù per sentieri e colline.

Sui 48 chilometri di un tracciato (praticamente invariato rispetto a 2017) che negli anni si è ritagliato fama nazionale e internazionale per le sue caratteristiche tecniche e le sue cartoline paesaggistiche, dunque, si sono dati battaglia, come succede d’abitudine a Lessona, i migliori interpreti della specialità, a cominciare da quel Samuele Porro (Trek Selle San Marco), campione italiano Marathon, entrato all’ultimo nel lotto dei partenti, ma certo con gran voglia di fare. Ed effettivamente attorno a Porro è ruotato un poco il canovaccio di una gara che ha visto il favorito avvantaggiarsi immediatamente con Giuseppe Lamastra (Silmax), Denis Fumarola e il colombiano Botero Villegas, entrambi della Ktm Protec Dama. Era l’attacco in salita di Fumarola a rompere il quartetto, tanto che ai meno tre il successo del fuggitivo sembrava ormai cosa certa. Ci pensava poi un gran recupero in discesa di Porro a regalare però al pubblico un palpitante sprint con Fumarola incontenibile. Vittoria meritata per il torinese che ha superato il favorito con tattica e forza. Terzo posto per Giuseppe Lamastra.

Al femminile successo di Martina Berta (Kmc Ekoi), abituale frequentatrice del cross country, sola davanti, seppur di poco, a Costanza Fasolis (Giant Liv) e Serena Tasca (Garda Sport).

La gran fondo lessonese era l’ultima gara di Coppa Piemonte, il circuito che aveva visto disputarsi le altre sette prove ad Alassio, Canale, Villa del Bosco, Caselette, Bistagno, Bernezzo e Cogne.

Per gli Amici mtb di Lessona, che organizzano l’evento, quello di oggi è un altro bel successo che ha visto più di mezzo migliaio di bikers prendere il via nel totale dei partecipanti dato dalla gara agonistica e dalla pedalata. A metà settimana, come sempre, c’era stata poi la partecipata e festante mattina dedicata ai più giovani. Per la settimana della Prevostura, che non solo dalle nostre parti, è un appuntamento fisso. Che si ripete con il piglio dei grandi eventi da 20 anni.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome