Podismo, la 2 Santuari vista dai protagonisti e tutte le classifiche. La gallery fotografica

0
1624

Dei migliori, del podio, dei vincitori di categoria alla 11ª edizione della “Santuari Running abbiamo parlato sul Biellese on line domenica all’indomani della gara, e sul numero in edicola. Ma sulle pagine dell’edizione del 5 giugno c’è stato spazio anche per quelli che abbiamo soprannominato “i cinque protagonisti designati”: li abbiamo seguiti e inseguiti prima, durante e dopo la gara, fotografati e intervistati. Sono cinque atleti della “pancia del gruppo” tutti nati negli anni ‘70: a loro abbiamo chiesto di raccontare l’11ª edizione della 2 Santuari Running.

Ad ALESSANDRO ZINGARELLI (classe 1977 del Candelo) non abbiamo dato nemmeno il tempo di riprendersi dalla fatica: lo testimonia la foto in basso, ma l’ambulanza che si vede non è servita, state tranquilli: «Bellissima manifestazione come sempre» dice «era dal 2013 che non la facevo più: gara che va corsa con testa. I primi 10 km sono andato piano per finirla in progressione. Clima fantastico, si respirava bene, in alcuni punti c’era una bella ombra ristoratrice: oggi l’ho fatta senza orologio, a sensazione, sono pure curioso di vedere il tempo». Qualche minuto dopo torna felice «1 ora 46, ottimo per me» e riparte, perché dopo il ristoro ha deciso di tornare a Graglia di corsa: insomma, sabato per lui una vera maratona.

Tocca ora a due opposti: un esordiente e un veterano. ALEX CRESTANI (classe 1973 del Gaglianico 74): «Era la mia prima volta e sinceramente me l’aspettavo un po’ più soft: l’ultima salita ti secca, ma anche a metà ci sono dei tratti belli impegnativi. Pensavo di fare un paio di minuti in meno (1h42’21” il suo tempo, ndr), forse sono partito un po’ troppo forte, ma è la prima volta e va bene così. Tra le gare biellesi è una delle più belle: al primo posto ci metto la Biella-Oropa, ma anche questa mi piace molto».

GIUSEPPE CHIEPPA (classe 1973, Splendor Cossato), invece, ha concluso 10 delle 11 edizioni: «Posso dire con orgoglio di aver provato tutti e tre i percorsi e l’ho sempre fatta con piacere: per me la gara più bella del Biellese e può competere con altre anche fuori zona. Ne ho saltata una solo perché avevo in programma un’altra Maratona all’estero. Io patisco un po’ la discesa, infatti in quei tratti perdo sempre qualcosa: alla Bossola ero 5° e alla fine ho chiuso 10° (in 1h26’47”, ndr). Però mi piace moltissimo: gli ultimi 4 km sono impagabili, l’ultimo chilometro è impegnativo, ma la rende unica, l’arrivo è emozionante con tutta la gente ad applaudire».

SALVATORE SAIA (classe 1975, portacolori delle Fiamme Azzurre) sembra più fresco all’arrivo rispetto alla partenza: «è vero» conferma «sembra strano ma le sensazioni sono migliori ora, dopo un’ora e mezza di gara (1h29’10” per la precisione, ndr). In partenza mi sentivo un po’ “scoppiatello”, mi sembrava di non riuscire ad ingranare. Poi, invece, è andata alla grande, mi sembrava di volare. Mi sono migliorato di quasi un minuto, era quello che mi interessava. Gara bellissima, complimenti agli organizzatori per tutto».

La chiusura a OMAR ZANETTI (classe 1976 del Candelo) che ha un pensiero particolare: «La salita finale l’ho proprio sofferta tanto, io la spianerei con l’escavatore… glielo presto io all’Alberto Cappio se vuole. Scherzi a parte, è bellissima e sono molto contento: l’ho migliorata di 8 minuti dall’anno scorso (ha chiuso in 1h31’28”, ndr). Duretta la parte dal 9° al 13°, ma lungo il percorso ci sono anche dei pezzetti di discesa che mi piacciono: ho le gambe lunghe, non spingo, le lascio andare e recupero». .

Prima delle classifiche anche il commento dei primi tre al traguardo, il podio maschile tutto biellese: un podio che vede tre atleti di tre società diverse ma un minimo comun denominatore. Stefano Velatta (Atl. Paratico), Matteo Lometti (Ugb) e Fabio Bosio (Olimpia Runners) sono tutti allenati da Cleliuccia Zola: una gran tripletta per la Fiduciaria Tecnica Regionale.

STEFANO VELATTA: «La Due Santuari è una gara storica e vincerla è una grande soddisfazione, al di là della presenza di atleti più o meno forti. è fantastica dal punto di vista logistico, mi spiace che ci sia poca partecipazione: la partenza da Graglia, la corsa sul Tracciolino, l’arrivo ad Oropa, tutti posti fantastici, oltre ad una certa difficoltà del percorso in sè. Poi l’impegno che ci mette Alberto Cappio è encomiabile e meriterebbe di più: sono convinto che i numeri terneranno a salire». MATTEO LOMETTI: «Sono veramente soddisfatto, ho migliorato parecchio dall’anno scorso. Sono un po’ stanco perché sto gareggiando tanto, però spero nel lungo termine venga fuori tutto il lavoro. L’obiettivo è la maratona di Amsterdam a ottobre. Il tratto più difficile? L’ultimo km dopo la discesa è da saper gestire: è durissimo e si corre il rischio di scoppiare a metà, ma rende molto interessante la gara». FABIO BOSIO: «Ho avuto un problemino muscolare e mi son fermato qualche settimana per guarire. Oggi di più non potevo fare, ma sono contento».
Qui di seguito le classifiche assolute dei migliori e tutte quelle di categoria, quelle più interessanti per chi partecipa. Cercatevi.
Allegata anche la fotogallery con le foto di tutti gli intervistati e tutti gli scatti della premiazione in collaborazione con Carlo Bolla di biellaedintorni.it

CLASSIFICHE ASSOLUTE

Maschile (Primi 15): 1° Stefano Velatta (Paratico) 1.18’43”, 2° Matteo Lometti (Ugb Biella) 1.19’04”, 3° Fabio Bosio (Olimpia) 1.20’45”, 4° Fabrizio Riesi (Splendor) 1.21’15”, 5° Franco Chiera (Base Running) 1.21’48”, 6° Adriano Zucco (Cambiaso Risso) 1.22’18”, 7° Pietro Stefano Garbo (Dora Baltea) 1.22’35”, 8° Matteo Biolcati Rinaldi (Biella Running) 1.24’02”, 9° Christian Agnolin (Gac Pettinengo) 1.26’02”, 10° Giuseppe Chieppa (Splendor) 1.26’47”, 11° Fulvio Migiarra (Canavese 2005) 1.26’58”, 12° Dario Monteferrario (Gaglianico 74) 1.27’41”, 13° Diego Faedo (Splendor) 1.28’09”, 14° Salvatore Saia (Fiamme Azzurre) 1.29’02”, 15° Guido Gardini (Biella Running) 1.29’11.

Femminile (Prime 10): 1ª Katarzyna Kuzminska (Canavesana) 1.29’51”, 2ª Melissa Ragonesi (Valdivedro) 1.32’59”, 3ª Sarah Aimee L’epee (Settimese) 1.40’31”, 4ª Cecilia Corniati (Gaglianico 74) 1.42’59”, 5ª Clara Dealberto (La Vetta) 1.43’15”, 6ª Rossella De Toma (Filmar Running) 1.46’47”, 7ª Antonella Pangallo (Sport Project) 1.47’20”, 8ª Daniela Ramella (Biella Running) 1.47’47”, 9ª Alessia Gariazzo (Biella Running) 1.48’23”, 10ª Alessia Canepa (Gaglianico 74) 1.48’25.

CLASSIFICHE DI CATEGORIA

Jpsf: 1ª Cecilia Corniati (Gaglianico 74) 1.42’59”, 2ª Cristina Mosca Roveri (La Vetta) 2.06’26. F35: 1ª Fabiana Guidorizzi (Canavese 2005) 1.52’54”, 2ª Sveva Ambrogio (Olimpia) 1.54’05”, 3ª Francesca Arcari (Runcard) 2.01’25”, 4ª Chiara Minetto (La Vetta) 2.02’21”, 5ª Stefania Balangero (Gs Donato) 2.12’00. F40: 1ª Rossella De Toma (Filmar Running) 1.46’47”, 2ª Daniela Ramella (Biella Running) 1.47’47”, 3ª Alessia Gariazzo (Biella Running) 1.48’23”, 4ª Alessia Canepa (Gaglianico 74) 1.48’25”, 5ª Tamara Milani (Biella Running) 1.49’33”, 6ª Kirsi Burzio (La Vetta) 1.49’47”, 7ª Elena Miotello (Gaglianico 74) 1.52’27”, 8ª Federica Pozzo (Candelo) 1.58’53”, 9ª Serena Guarnieri (Candelo) 2.03’43”, 10ª Maria Dolores Cosotti (Biella Running) 2.10’20”, 11ª Gloria Giardino (Biella Running) 2.12’00”, 12ª Manuela Saccomano (La Vetta) 2.17’46”, 13ª Pamela Bertoli (Candelo) 2.22’38”, 14ª Monica Cestari (Gaglianico 74) 2.34’45. F45: 1ª Clara Dealberto (La Vetta) 1.43’15”, 2ª Antonella Pangallo (Sport Project) 1.47’20”, 3ª Lorella Boschetto (Gaglianico 74) 1.50’08”, 4ª Elena Fioretta (Splendor) 1.53’18”, 5ª Patrizia Di Massimo (Candelo) 1.56’02”, 6ª Simona Tessarolo (La Vetta) 2.00’28”, 7ª Stefania Zanellato (Gaglianico 74) 2.01’49”, 8ª Sabina Di Gioia (Biella Running) 2.02’55”, 9ª Roberta Sega (Filmar Running) 2.04’17”, 10ª Cinzia Stirparo (La Vetta) 2.09’06”, 11ª Alessandra Aimone Mariot (Atl. Monterosa) 2.14’55”, 12ª Chrystelle Richert (Olimpia) 2.15’00”, 13ª Deborah Brunello (Gaglianico 74) 2.15’19”, 14ª Simona Vezzoli (Runcard) 2.16’21”, 15ª Elisa Pasi (Gaglianico 74) 2.18’30”, 16ª Cinzia Paulette Campagnolo (La Vetta) 2.19’04. F50: 1ª Paola Delledonne (Biella Running) 1.57’59”, 2ª Stefania Campitelli (Gsa Pollone) 2.02’09”, 3ª Graziella Catto (La Vetta) 2.07’17”, 4ª Silvia Sartoris (Amici Mombarone) 2.13’46”, 5ª Silvia Romeo (Gaglianico 74) 2.23’11”, 6ª Cinzia Coppini (Olimpia) 2.30’59”, 7ª Anna Maria Giovanna Brunero (Canavesana) 2.36’58. F55: 1ª Loredana Patteri (Biella Running) 1.56’33”, 2ª Emanuela Cerri (Gaglianico 74) 2.03’15”, 3ª Simonetta Rondi (Zegna) 2.06’35”, 4ª Anna Maria Vannelli (Biella Running) 2.08’15”, 5ª Emanuela Zerbetto (Pod. Vigliano) 2.19’06”, 6ª Annamaria Massaro (Gaglianico 74) 2.20’33. Over F60: 1ª Raffaella Miglio (Trecate) 2.01’49”, 2ª Gianna Annita Vaccari (Lessona) 2.13’15”, 3ª Maria Sorasso (Baudenasca) 2.15’56”, 4ª Angela Alloisio (Gaglianico 74) 2.32’43. Jpsm: 1° Christian Agnolin (Gac Pettinengo) 1.26’02”, 2° Diego Rossini (Santhià) 1.34’09”, 3° Luca Grometto (La Vetta) 1.34’35”, 4° Roberto Tassone (La Vetta) 1.35’05”, 5° Luca Lamberti (Canavese 2005) 1.37’16”, 6° Simone Dani (La Vetta) 1.37’41”, 7° Luca Beltrami (Santhià) 1.38’28”, 8° Marco Tarantola (La Vetta) 1.39’32”, 9° Fabio Trivero (Gaglianico 74) 1.41’47”, 10° Ivan Carani (Biella Running) 1.44’26”, 11° Luigi Gentile (Santhià) 1.45’39”, 12° Federico Tua (La Vetta) 1.45’57”, 13° Renzo Belossi (Candelo) 1.51’14”, 14° Roberto Vincentini (Avigliano) 1.52’58”, 15° Lorenzo Martinelli (La Vetta) 1.54’12”, 16° Andrea Tridello (Runcard) 1.59’13”, 17° Matteo Moro (Novara Che Corre) 1.59’49”, 18° Matteo Beltrami (Biella Running) 2.19’07. M35: 1° Fabrizio Riesi (Splendor) 1.21’15”, 2° Matteo Biolcati Rinaldi (Biella Running) 1.24’02”, 3° Diego Faedo (Splendor) 1.28’09”, 4° Federico Peloso (Stambino) 1.29’24”, 5° Marco Seffusatti (Filmar Running) 1.30’38”, 6° Enrico Busseni (Runcard) 1.36’10”, 7° Marco Rossi (Avis Ivrea) 1.36’32”, 8° Davide Poletto (Biella Running) 1.37’19”, 9° Daniele Genta (Olimpia) 1.38’01”, 10° Marco Ghilardelli (Olimpia) 1.40’38”, 11° Luigi Mele (Biella Running) 1.42’38”, 12° Manuel De Mori (Zegna) 1.43’58”, 13° Alex Marino (Biella Running) 1.51’35”, 14° Massimo Malgaroli (La Vetta) 1.51’57”, 15° Egidio Blotta (Biella Running) 1.53’09”, 16° Paolo Pistono (Candelo) 1.56’10”, 17° Roberto Cinus (La Vetta) 1.59’05”, 18° Luca Perrone (Biella Running) 2.00’10”, 19° Salvatore Pellegrino (Olimpia) 2.01’40”, 20° Alberto Belloni (La Vetta) 2.02’27”, 21° Luca Finotti (Biella Running) 2.07’52. M40: 1° Franco Chiera (Base Running) 1.21’48”, 2° Salvatore Saia (Fiamme Azzurre) 1.29’02”, 3° Luca Scarpa (Marathon Max) 1.29’54”, 4° Angelo Bazzani (Marathon Bellinzago) 1.30’42”, 5° Silvio Roma (Valsusa) 1.30’48”, 6° Fabio Monteleone (La Vetta) 1.31’31”, 7° Fabio Peruzzo (Splendor) 1.31’38”, 8° Omar Zanetti (Candelo) 1.31’51”, 9° Fabio Lovisetto (Gaglianico 74) 1.32’52”, 10° Pablo Marino (Biella Running) 1.35’31”, 11° Gianluca Massar (Virtus Crema) 1.35’53”, 12° Luca Antoniotti (Gaglianico 74) 1.42’22”, 13° Simone Dell’aprovitola (Olimpia) 1.46’11”, 14° Alessandro Zingarelli (Candelo) 1.46’39”, 15° Omar Lanza (Biella Running) 1.47’39”, 16° Samuel Faella (Runcard) 1.48’16”, 17° Alfredo Biliotti (Candelo) 1.49’34”, 18° Mario Zanchetta (La Vetta) 1.50’19”, 19° Enrico Mersi (Gsa Pollone) 1.51’12”, 20° Renato Fazzari (La Vetta) 1.57’34”, 21° Simone Frezzato (Biella Running) 2.00’08”, 22° Andrea Lupo (Gaglianico 74) 2.00’26”, 23° Alessandro Giana (Gaglianico 74) 2.00’58”, 24° Guido Miglio (Gaglianico 74) 2.01’47”, 25° Andrea Sigurta’ (Gaglianico 74) 2.11’22”, 26° Andrea Segna (Runcard) 2.11’51”, 27° Stefano Ferraris (Olimpia) 2.14’13 . M45: 1° Adriano Zucco (Cambiaso Risso Genova) 1.22’18”, 2° Pietro Stefano Garbo (Dora Baltea) 1.22’35”, 3° Giuseppe Chieppa (Splendor) 1.26’47”, 4° Dario Monteferrario (Gaglianico 74) 1.27’41”, 5° Guido Gardini (Biella Running) 1.29’11”, 6° Andrea Olivetti (Filmar Running) 1.29’33”, 7° Gian Luca Triffiletti (Gaglianico 74) 1.33’04”, 8° Marzio Guglielminotti Canun (Biella Running) 1.36’07”, 9° Filippo Moggio (Splendor) 1.37’08”, 10° Luigi Maggio (Filmar Running) 1.37’18”, 11° Bruno Carlino (Podismo Di Sera) 1.37’52”, 12° Maurizio Cortese (Biella Running) 1.39’29”, 13° Andrea Rodani (La Vetta) 1.41’00”, 14° Domenico Nicastro (Biella Running) 1.41’44”, 15° Alex Crestani (Gaglianico 74) 1.42’21”, 16° Luca Mingrone (Filmar Running) 1.44’04”, 17° Andrea Abbiati (Biella Running) 1.48’10”, 18° Orazio Grasso (Pod. Vigliano) 1.49’24”, 19° Andrea Settilo (Gsa Pollone) 1.51’35”, 20° Marco Calloni (Pod. Castanese) 1.51’49”, 21° Luca Sartoris (Runcard) 1.51’55”, 22° Davide Felisatti (Gavirate) 1.54’10”, 23° Andrea Pozzo (Biella Running) 1.56’17”, 24° Antonio Licciardo (Filmar Running) 1.57’40”, 25° Marco Leonardi (Candelo) 2.01’19”, 26° Riccardo Bego (Melegnano) 2.03’11”, 27° Andrea Botalla (Olimpia) 2.03’28”, 28° Andrea Lucia (Candelo) 2.03’41”, 29° Maurizio Ghisu (Pod. Vigliano) 2.03’58”, 30° Marco Berto (Gaglianico 74) 2.08’54”, 31° Alberto Migazzo (Runcard) 2.09’14”, 32° Alessandro Longhin (Olimpia) 2.09’40”, 33° Fulvio Mariotti (Dora Baltea) 2.10’01”, 34° Stefano Calzanegra (Gsa Valsesia) 2.12’22”, 35° Daniele Insalaco (Candelo) 2.22’00”, 36° Carlo Schwarzenberg (Gsa Pollone) 2.22’05”, 37° Marco Simionati (Gaglianico 74) 2.29’42”, 38° Stefano Pinotti (Candelo) 2.35’08. M50: 1° Fulvio Migiarra (Canavese 2005) 1.26’58”, 2° Mario Golo (Splendor) 1.31’19”, 3° Marco Boschetti (Gaglianico 74) 1.31’24”, 4° Enrico Dall’angelo (Gaglianico 74) 1.36’15”, 5° Massimo Raineri (Filmar Running) 1.40’41”, 6° Stefano Gremmo (Gaglianico 74) 1.40’53”, 7° Giorgio Brovarone (Runcard) 1.42’00”, 8° Nicola Mancino (Biella Running) 1.42’07”, 9° Marco Casotto (Gaglianico 74) 1.42’17”, 10° Antonio Lebole (Gaglianico 74) 1.42’19”, 11° Massimo Andreotti (Biella Running) 1.42’22”, 12° Ettore Blanc (Runcard) 1.43’34”, 13° Stefano Linty (La Vetta) 1.44’35”, 14° Michelangelo Berton (Gsa Pollone) 1.48’38”, 15° Stefano Masoero (Runcard) 1.48’55”, 16° Paolo Boggiatto (Olimpia) 1.49’11”, 17° Valter Scaramuzza (Pod. Robbiese) 1.49’30”, 18° Massimo Moretto (La Vetta) 1.50’30”, 19° Marco Cesaretto (Biella Running) 1.50’31”, 20° Enrico Pesce (Biella Running) 1.53’11”, 21° Marzio Montonera (Candelo) 1.54’50”, 22° Alberto Gallo (Filmar Running) 1.55’47”, 23° Alessandro Biadene (Candelo) 1.57’04”, 24° Maurizio Campagnolo (La Vetta) 1.57’58”, 25° Mario Frova (Gsa Valsesia) 1.58’55”, 26° Roberto Bellini (Rivarolo 77) 2.03’35”, 27° Michele Rasi (Gaglianico 74) 2.05’34”, 28° Mauro Peria (Biella Running) 2.07’12”, 29° Antonello Formaggio (Olimpia) 2.08’38”, 30° Massimo Bracco (Gaglianico 74) 2.12’02”, 31° Gian Franco Cardinale (Filmar Running) 2.13’05”, 32° Davide De Mattia (Olimpia) 2.14’01”, 33° Riccardo Michelone (Candelo) 2.20’27”, 34° Marco Pavan (Biella Running) 2.26’23”, 35° Alberto Picchetti Castellani (Gaglianico 74) 2.28’10. M55: 1° Claudio Bisoglio (Gaglianico 74) 1.40’07”, 2° Alberto Coda (Gaglianico 74) 1.40’28”, 3° Franco Corniani (La Vetta) 1.41’36”, 4° Tiziano Berra (Candelo) 1.42’02”, 5° Paolo Rondi (Zegna) 1.44’02”, 6° Carlo Rossi (Biella Running) 1.47’23”, 7° Roberto Rossi (Gac) 1.50’07”, 8° Valentino Osiliero (Gaglianico 74) 1.51’11”, 9° Pier Carlo Scarano (La Vetta) 1.53’57”, 10° Carlo Boscono (Biella Running) 1.55’29”, 11° Stefano Rapelli (Monterosa) 1.58’18”, 12° Mauro Remus (Pod. Vigliano) 1.59’21”, 13° Alessandro Cabrio (Gaglianico 74) 2.01’14”, 14° Roberto Barbirato (Candelo) 2.01’54”, 15° Giorgio Cerri (Gaglianico 74) 2.03’16”, 16° Marco Deiro (Gaglianico 74) 2.04’03”, 17° Celestino Stocco (Avis Casale) 2.25’11”, 18° Fabrizio Padovani (Gaglianico 74) 2.28’10”, 19° Claudio Viglione (Olimpia) 2.31’00. M60: 1° Roberto Collato (Avis Casale) 1.46’08”, 2° Roberto Bergamo (Biella Running) 1.47’28”, 3° Giuseppe Mamino (Lessona) 1.52’15”, 4° Donato D’olimpio (Candelo) 1.57’15”, 5° Tiziano Ronzani (Gaglianico 74) 1.57’25”, 6° Ivano Romagnoli (Lessona) 2.06’37”, 7° Francesco Maggio (Filmar Running) 2.11’03”, 8° Roberto Zago (Pod. Vigliano) 2.13’03”, 9° Angelo Cardamone (Amici Mombarone) 2.13’46”, 10° Renato Zacchero (Gaglianico 74) 2.27’29”, 11° Tiziano Bertazzo (Avis Casale) 2.36’27. Over M65: 1° Leo Lombardi (Gaglianico 74) 1.37’36”, 2° Antonio Barberis (Baudenasca) 1.47’59”, 3° Roberto Danasino (Pod. Vigliano) 1.50’19”, 4° Carluccio Chiara (Gsa Valsesia) 1.58’55”, 5° Renato Brusa (Gaglianico 74) 1.59’58”, 6° Mario De Luca (Gaglianico 74) 2.00’29”, 7° Giuliano Pavan (Bergamo Stars) 2.08’27”, 8° Piero Righino (Pod. Vigliano) 2.26’09”, 9° Sergio Rubino (Biella Running) 2.30’01.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inerisci il tuo commento!
Per favore inserisci qui il tuo nome